facebook twitter rss

Superiori, il borsino delle iscrizioni:
scuole tra curiosità e boom
E c’è tempo fino al 2 febbraio

FERMANO - Licei, istituti tecnici e anche l'Its Smart Academy confermano un trend in crescita. Le voci di dirigenti scolastici e dei responsabili dell'orientamento
Print Friendly, PDF & Email

di Federica Broglio e Andrea Braconi

La situazione è ancora in fieri per alcune Secondarie di II Grado del Fermano, almeno fino al 2 febbraio. Ma qualcosa di significativo sulle pre iscrizioni per l’anno scolastico 2020-21, stando alle prime dichiarazioni dei dirigenti scolastici, già emerge.

LICEO CLASSICO “ANNIBAL CARO”

Al Liceo Classico “Annibal Caro” di Fermo si è verificato un dato curioso. Le iscrizioni sono le stesse dell’anno scolastico 2019-2020, ossia 179 alunni. Non è stato ancora disaggregato il dato tra quelli che hanno scelto l’indirizzo di Scienze Umane e quelli di Economia Sociale, ma in linea di massima si potranno distribuire i ragazzi nello stesso numero di classi. E se i dati a livello nazionale parlano del 6,5% di iscritti al Classico, dell’8,4% al Linguistico e del boom ai licei Scientifici del 26,9%, per il preside dell’Annibal Caro Piero Ferracuti non c’è da stupirsi. “Oggi la formazione universitaria è necessaria per i ragazzi per affacciarsi al mondo del lavoro – commenta -, per cui è abbastanza scontata la scelta di un liceo che offre una preparazione diversa rispetto ad un istituto tecnico o professionale”.

ITET “CARDUCCI GALILEI”

Sarà stato l’andamento in crescita dell’edilizia con i bonus casa, o le tante progettualità messe in campo dalla scuola con il Comune, con la Protezione civile, esercitazioni sul territorio con il drone, ma l’Itet “Carducci Galilei” di Fermo è andato in controtendenza con il trend degli anni precedenti, ottenendo un notevole successo. Finalmente è tornato in auge l’indirizzo per i Geometri (negli ultimi anni in calo a livello nazionale), che riusciranno ad avere una prima classe grazie ad un quindicina di iscritti. Ma il consenso più ampio l’ha ottenuto il corso, attivato 3 anni fa, di Grafica e Comunicazione, una scelta gettonatissima anche per la presenza in aula e in laboratori di postazioni multimediali. Tutti gli altri corsi dell’Itet sono stati confermati con gli stessi numeri dell’anno in corso.

“Una grande soddisfazione per il nostro Istituto – afferma la dirigente Cristina Corradini – che ha saputo leggere e interpretare, nella sua offerta, le esigenze e le professionalità richieste del mondo del lavoro. Peraltro non è stato facile promuovere la scuola nelle giornate di orientamento a causa della chiusura delle superiori. Questo consenso ha valenza di una scelta in fiducia e soprattutto per l’ottimo lavoro e gli sforzi fatti negli anni passati”.

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE “ENRICO MATTEI”

Ottimo risultato per l’Istituto Tecnico commerciale di Amandola, che ha raddoppiato le iscrizioni rispetto all’anno scorso. Saranno 26 gli studenti che inizieranno il biennio, provenienti anche dai Comuni limitrofi, e che hanno scelto di non “emigrare” ad Ascoli o Fermo. “Il successo probabilmente – spiega la dirigente Rita Di Persio – è dovuto ad una attività di orientamento, che abbiamo scelto di svolgere sia ‘a distanza’ che ‘in presenza’, in cui, grazie al contributo e alla disponibilità di studenti, ex studenti, dei docenti e del personale Ata, siamo riusciti a far emergere le caratteristiche della nostra scuola, straordinaria sia per dotazioni tecnologiche che per offerta formativa. Abbiamo lavorato con entusiasmo e passione, convinti che nelle “piccole scuole” sia possibile curare nel dettaglio Il percorso formativo di ciascun allievo e incidere realmente sul suo futuro, facendo emergere i talenti di ognuno e guidando tutti a superare le inevitabili difficoltà. Il territorio ha risposto bene ed abbiamo avuto iscrizioni da ben 7 Comuni, segno ci auguriamo di una riscoperta e valorizzazione dei piccoli centri”.

CFP ARTIGIANELLI

C’è soddisfazione anche in via Don Ernesto Ricci, sede dell’Artigianelli. I corsi a numero chiuso hanno avuto un buon riscontro in questa fase e sono al momento al vaglio del direttore Padre Sante. Fondamentale, fanno sapere dal Centro di Formazione Professionale fermano, si è rivelata l’attività di orientamento, che ha portato numerosi ragazzi ad interessarsi delle varie proposte formative.

LICEO SCIENTIFICO “CALZECCHI ONESTI”

Continua a ricevere iscrizioni il Liceo Scientifico “Calzecchi Onesti” di Fermo, versioni cartacee comprese. “Possiamo dire che i dati sono già alti – conferma la dirigente Marzia Ripari – e abbiamo superato quelli dello scorso anno, confermando il nostro trend di crescita . Ed è cresciuto anche il Linguistico rispetto allo scorso anno. Questa – rimarca Ripari – è una scuola che cerca sempre di progredire, sotto ogni profilo. Per noi non sono i numeri che fanno la scuola ma il lavoro continuo di innovazione, di ricerca, di stare al passo con i tempi. Esiste un obiettivo che deve migliorare di anno in anno, alzando l’asticella. Un ringraziamento va a tutti i docenti che hanno lavorato alacremente durante la fase di orientamento, come la professoressa Adelaide De Angelis e l’intera Commissione. Riconosciamo infine, l’apprezzamento che la gente nutre nei confronti del Liceo Scientifico e che si è dimostrato anche in questo periodo”.

ITT “MONTANI”

I numeri dell’Itt “Montani”, diretto da Stefania Scatasta, parlano in maniera inequivocabile: un +27% che premia gli sforzi fatti dallo storico istituto. “Siamo contenti – sottolinea la preside -, abbiamo scelto di portare avanti l’orientamento completamente on line, mettendo in sinergia tutto il corpo docente. Una modalità inedita, privilegiando la registrazione delle attività di laboratorio e con una scommessa vinta come quella del Tombolone virtuale che ha avuto ben 5.000 visualizzazioni da tutta Italia. Questo è il  risultato raggiunto in un momento particolare ed è anche il plauso ai nostri insegnanti che si sono messi in gioco senza tirarsi indietro. Il nostro obiettivo è aiutare le famiglie a fare una scelta importante, soprattutto in un momento difficile come quello attuale”.

POLO “CARLO URBANI”

Dato ancora non completamente definito, invece, per il Carlo Urbani . “Qui stiamo progredendo – commenta la Scatasta, reggente dell’istituto di Porto Sant’Elpidio – con iscrizioni che danno continuità al progetto. C’è un bel team dell’orientamento, rispettoso delle indicazioni, che ha cercato tutte le modalità per arrivare a raccontare ai ragazzi il percorso formativo. E i risultati si stanno vedendo”.

IPSIA “OSTILIO RICCI”

Iscrizioni aperte fino al 2 febbraio per i settori Meccanica, Riparazione veicoli a motore, Elettrico, Moda e Benessere e il nuovo settore Informatico dell’Ipsia “Ostilio Ricci” di Fermo. I numeri, al momento, sono significativi ma per avere un quadro completo bisognerà attendere la prossima settimana, quando si chiuderanno le iscrizioni anche per la scuola serale per adulti.

ITS SMART ACADEMY

Iscrizioni chiuse lo scorso ottobre per l’Its Smart Academy, l’Istituto Tecnico Superiore Nuove Tecnologie per il Made in Italy con sede operativa al Montani di Fermo. Una realtà post diploma in costante crescita, che vede al momento attivi due percorsi biennali, come spiega il coordinatore Daniele Trasatti: “Uno con 25 iscritti riguarda il sistema meccanica, meccatronica, Industria 4.0, denominato Smart Manifacturing e partito nel novembre 2020. Poi c’è un percorso a Civitanova (siamo al secondo anno), incentrato su marketing e sistema moda, sempre con 25 iscritti. Ricordo che abbiamo concluso a fine dicembre altri due percorsi, uno ad Ascoli sul sistema agroalimentare e uno a Fermo sul sistema moda produzione”.

Per i ragazzi del nuovo corso si riapre l’opportunità di un rientro al 50% nell’attività laboratoriale. “Siamo stati costretti ad iniziare a distanza e le selezioni di ottobre in presenza sono state l’unica occasione per conoscerli e confrontarci con loro. Auspichiamo che il tirocinio, che copre oltre il 40% del percorso, possa svolgersi in presenza nella prossima primavera estate. Purtroppo gli altri ragazzi non hanno potuto mettere piede in azienda a causa della situazione sanitaria, ma il confronto con le aziende resta fondamentale, è il momento in cui la stessa impresa può sperimentare”.

LICEO ARTISTICO “PREZIOTTI”

Al di sopra di ogni più rosea aspettativa il liceo Artistico Preziotti, che nella sede di Porto San Giorgio ha ricevuto 28 iscritti (una ventina nel 2019-2020) e in quella di Fermo ben 84, una trentina di studenti in più rispetto all’anno precedente. “Un successo inaspettato – conferma il vicepreside Rossano Perotti – che ci auspichiamo possa essere di buon auspicio per il raggiungimento di una autonomia come liceo, con una presidenza ed una segreteria”. Attualmente infatti la dirigente Anna Maria Bernardini dell’Ipsia è in reggenza al liceo artistico.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti