facebook twitter rss

Rifiuti, “sbloccate” le isole ecologiche
Curiosità, file e dubbi tra gli utenti:
stop ai sacchetti davanti casa

P.S.GIORGIO - Via alla raccolta tramite le isole tecnologiche. E' partita stamattina la nuova modalità annunciata dalla Sgds Multiservizi. Tanti i primi conferimenti. Addio al porta a porta. Domani primo banco di prova per la società che ha investito 1.200.000 euro in questa operazione.
Print Friendly, PDF & Email

di Sandro Renzi

Un po’ per curiosità, un po’ per necessità, ed in qualche caso anche piccole file davanti ai cassonetti. E’ partito oggi il nuovo sistema di raccolta dei rifiuti attraverso le 80 isole ecologiche dislocate da nord a sud, ad eccezione delle zone rurali, che di fatto sancisce l’addio del porta a porta. Il primo banco di prova sarà domattina. Secondo il vecchio calendario gli utenti avrebbero dovuto conferire la frazione organica lasciando i contenitori marroni di fronte al portone. Modalità non più necessaria e permessa, dal momento che le isole informatizzate consentono già da oggi di gettare qualsiasi tipo di rifiuto, a qualsiasi ora (nel rispetto del coprifuoco ovviamente), senza dover attendere i giorni definiti. Compreso quindi l’organico. Ci vorrà qualche giorno, o forse qualche settimana, nonostante gli avvisi tramite fonica, per abituarsi e per raggiungere tutti i residenti che già possiedono la Ecocard per accedere alle botole.

Domani, quindi, molto probabilmente si renderà necessario dare uno sguardo in giro per accertare se qualcuno avrà lasciato per errore i sacchetti di fronte alla porta. Stamane, intanto, c’è chi ha subito approfittato delle isole per gettare i rifiuti e verificarne il funzionamento. Qualcuno è stato costretto a “smezzare” i sacchetti perché troppo ingombranti rispetto alle botole. Altri hanno atteso diligentemente a piazza Torino il proprio turno prima di appoggiare la Ecocard sul frontalino. Qualcuno ha tentato, senza riuscirci, di aprire i cassonetti utilizzando lo smartphone dove era stata salvata  la foto della card. “Sarebbe utile poter fare come al supermercato quando si mostrano le tessere sconto -dicono i cittadini- questo eviterebbe di portarsi dietro ogni volta la card col rischio di perderla”. Altri si sono fermati solo per guardare chi stava utilizzando le isole nel tentativo di arrivare preparati al primo conferimento. La tecnologia scelta dalla società  permetterà di avere anche un maggiore controllo sui conferimenti, organizzando al meglio le operazioni di svuotamento. Le isole saranno infatti controllate a distanza da computer.

I cittadini, dal canto loro, potranno registrarsi al sito internet del Sgds per controllare i propri conferimenti in previsione di un passaggio alla tariffazione puntuale. Il primo periodo vedrà la Sgds effettuare delle valutazioni per migliorare il servizio stesso, la collocazione dei punti e l’eliminazione graduale della maggior parte dei contenitori per la plastica ed il vetro. Per informazioni sulle tessere e sacchetti ( i nuovi saranno di dimensioni ridotte) è possibile rivolgersi agli uffici in via Veneto da domani a venerdì dalle 9 alle 12 (martedì anche di pomeriggio dalle 15 alle 17) e sabato dalle 10 alle 12.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti