facebook twitter rss

“L’ex cineteatro Gigli sarà interamente
pubblico fra poche settimane
e manterrà le destinazioni annunciate”

PORTO SANT'ELPIDIO - Il sindaco Franchellucci: "Manterrà nel suo lato ovest la destinazione commerciale e nel lato est (piano terra) ed al primo piano funzioni pubbliche". Definito l'accordo, ok unanime della maggioranza
Print Friendly, PDF & Email


“Come preannunciato nei giorni scorsi, la definizione dell’accordo per l’acquisto del Gigli era in corso di definizione e, dopo aver delineato gli aspetti più importanti con la proprietà, nella giornata di ieri ho avuto modo di presentare alla maggioranza, dopo le varie riunioni fatte prima dell’inizio della trattativa, l’esito della stessa”. E’ l’annuncio del sindaco di Porto Sant’Elpidio, Nazareno Franchellucci che comunica che l’ex cineteatro fra poche settimane sarà “interamente pubblico. E manterrà nel suo lato ovest la destinazione commerciale e nel lato est (piano terra) ed al primo piano funzioni pubbliche. Definito, infatti, l’accordo, ok unanime della maggioranza”.

“Le linee guida dell’accordo legato all’acquisto dell’intero immobile – spiega il primo cittadino – si basavano fondamentalmente su tre pilastri a seguito della proposta della proprietà di euro 2.950.000,00: individuare la cifra massima che il Comune avrebbe potuto spendere per l’acquisto dell’immobile stesso, ottenere su questa cifra un ulteriore sconto, avere all’interno del contratto di acquisto una garanzia sull’immobile superiore ai 5 anni. Sulla base di questi assunti, la cifra massima che l’Ufficio Tecnico ha stimato essere il valore massimo di acquisto è di euro 2.850.000, basando la parte macroscopica della stima su un valore della parte pubblica di euro 2.350 al mq (valore agenzia del Demanio), aggiungendo il valore della corte data dalla stessa agenzia del demanio (127.000 euro) e dando alla parte commerciale un valore non superiore ai 2.800 euro al mq. Da questa cifra, l’Amministrazione Comunale ha ottenuto un ulteriore ribasso sul prezzo di 20.000 euro, portando definitivamente il prezzo di acquisto a 2.830.000,00 euro ed inserendo all’interno della convezione una polizza che garantisca il Comune di Porto Sant’Elpidio per possibili danni o deterioramenti dell’immobile per 10 anni dal giorno dell’Acquisto”.


“Sulla base di questi elementi – aggiunge il sindaco – la maggioranza unanimemente ha espresso un parere positivo a procedere, conscia del grande valore e delle grandi opportunità che dalla apertura del Gigli potranno scaturire per la nostra città, sia come arricchimento culturale, sociale ed umano della nostra comunità ma anche in termini di copertura delle spese dell’acquisto stesso. E’ infatti idea unanime quella di mantenere la destinazione commerciale dei 305 mq ad ovest, vagliare le tante proposte informali che stanno giungendo all’Amministrazione Comunale in queste settimane di affitto della porzione, ed incassare il canone conseguente a tale locazione. Il tutto coordinato con la progettualità del nuovo mercato coperto, in corso di definizione, e lasciando come area libera e fruibile i 500 mq di superficie che insistono tra il Gigli ed il mercato coperto.
Questa mattina ho sentito il presidente Giorgio Famiglini per la convocazione di una commissione la prossima settimana una volta che l’ufficio tecnico avrà completato la relazione tecnica di stima ed una volta che sarà pronto il testo della convenzione su cui sta lavorando insieme al notaio il vicesindaco Stacchietti. Dopo la commissione sarà calendarizzato il Consiglio Comunale. I dettagli della relazione tecnica e della convenzione saranno, come sempre, pubblicati da parte mia una volta completati”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti