facebook twitter rss

“Rotatoria Paludi, firmata
la convenzione: esempio
del nostro impegno per il territorio”

FERMO - I tre consiglieri regionali del Fermano Marcozzi (FI), Putzu (FdI) e Marinangeli (Lega): "Una promessa mantenuta, in pochissimo tempo. Dopo aver raccolto le istanze dei cittadini e del comitato Paludi, abbiamo promosso un incontro ad hoc con l’assessore regionale Baldelli. E già oggi siamo passati ai fatti con la firma della convenzione"
Print Friendly, PDF & Email

Da sin. Marinangeli, Marcozzi, Putzu

“Vivere il territorio, ascoltare i cittadini, lavorare e dare le migliori risposte, con i fatti e nel minor tempo possibile. Questo è il nostro concetto di buona amministrazione. E questo stiamo facendo per il bene dei Fermani e dei Marchigiani. La firma della convenzione tra Regione Marche, Anas, Provincia di Fermo e Comune di Fermo per la realizzazione della rotatoria tra la sp 224 Paludi e la ss16 ne è la dimostrazione”. Così, in una nota stampa i consiglieri regionali Jessica Marcozzi (FI), Andrea Putzu (FdI) e Marco Marinangeli (Lega).

“Una promessa mantenuta, in pochissimo tempo. Dopo aver raccolto le istanze dei cittadini e del comitato Paludi, abbiamo promosso un incontro ad hoc con l’assessore regionale Baldelli. E già oggi siamo passati ai fatti con la firma della convenzione. Nell’incontro, da noi promosso nelle vesti di rappresentanti in Regione del Fermano, l’assessore aveva preso precisi impegni a risolvere una situazione impantanata da troppo tempo. Da lì Baldelli, che ringraziamo per l’impegno e la tempestività con cui ha affrontato la questione, si è immediatamente attivato con l’Anas. E in meno di un mese siamo riusciti a sbloccare un’infrastruttura essenziale per la viabilità in uno snodo cruciale del Fermano, un collegamento fondamentale tra Fermo-Campiglione, Porto Sant’Elpidio, Porto San Giorgio e Lido di Fermo, che lo sarà ancor di più con il nuovo Ospedale del capoluogo. Priorità assoluta, la sicurezza per gli automobilisti. Ora, firmata la convenzione, si potrà procedere con la realizzazione della rotatoria con risorse del fondo di sviluppo e coesione 2014/2020 che la Regione ha deciso di destinare a quest’opera. La Provincia di Fermo ha preso l’impegno di aggiudicare l’appalto lavori entro il 31 ottobre, per concludere l’infrastruttura entro la fine del 2023. L’efficienza amministrativa e politica con cui è stata sbloccata l’opera è la prova provata di come quest’amministrazione regionale lavora e dell’impegno costante a beneficio della collettività.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti