facebook twitter rss

Vaccino, l’Av4: “Su tutti i sanitari entro
questa settimana” e Livini in Regione
per ulteriori sedi per ultraottantenni

FERMANO - "La vaccinazione della Fase uno sul personale sanitario sta proseguendo con l'obiettivo di terminare tutte le categorie e gli operatori aventi diritto entro la fine di questa settimana, avviando le seconde dosi dai primi giorni di marzo"
Print Friendly, PDF & Email

Vaccinazioni anti-Covid, da quelle per il personale sanitario dipendente Area vasta 4 e non, alle dosi per gli ultraottantenni. E’ la stessa Area vasta 4 a fare il punto della situazione. “La vaccinazione della Fase uno sul personale sanitario sta proseguendo con l’obiettivo di terminare tutte le categorie e gli operatori aventi diritto entro la fine di questa settimana, avviando le seconde dosi dai primi giorni di marzo. Questo consentirà di concentrare il personale dedicato alla vaccinazione, dal 20 febbraio, sulla popolazione ultraottantenne. Si sta procedendo con un doppio ambulatorio attivo mattina e pomeriggio, con due medici, quattro infermieri più il personale amministrativo, dalle ore 9 alle 18, per una somministrazione di 200 dosi al giorno”. E’ il punto dell’Area vasta 4 sulle vaccinazioni anti-Covid.

Per quanto riguarda invece le richieste degli amministratori locali di attivazione di ulteriori punti vaccinali per agevolare la partecipazione della popolazione anziana, il direttore dell’Area vasta 4 Licio Livini dichiara che “ad oggi i punti di somministrazione rimangono quelli dell’ex ospedale di Montegranaro e dell’ex scuola elementare di Amandola. Non escludiamo l’attivazione di ulteriori postazioni, tema che sottoporrò nelle prossime ore alla direttrice generale Asur Nadia Storti ed all’assessore regionale alla sanità Filippo Saltamartini. Ma l’attivazione di ulteriori punti vaccinali dipende in modo imprescindibile dalla disponibilità di dosi. Se arriveranno ulteriori quantitativi è possibile prevedere una distribuzione più diffusa che vada incontro alle esigenze delle persone che si sono prenotate per sottoporsi alla vaccinazione”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti