facebook twitter rss

I vaccini verso le zone
più colpite dal Covid, Latini:
“Proposta giustificata dall’emergenza”

COVID - "E’ ovvio che una scelta del genere, e del tutto in via temporanea,  avrebbe la caratteristica dell’emergenza e il compito di arginare l’espandersi di focolai sempre più pericolosi per tutta la comunità"
Print Friendly, PDF & Email

Dino Latini

“La complessità dell’emergenza epimediologica soprattutto nella provincia di Ancona, dove i dati dei contagiati registrano un costante aumento, impone alcune riflessioni sulla gestioni degli interventi da mettere in atto. I focolai registrati nelle ultime settimane, che hanno interessato anche numerose case di riposo ubicate sul territorio provinciale richiedono interventi tempestivi e decisi al fine di arginare una diffusione ancor più massiccia del virus. Quello della vaccinazione è un elemento imprescindibile se si vuole affrontare la situazione in modo ponderato”. Così, in una nota, il presidente del Consiglio regionale, Dino Latini.

“Proprio in questa direzione, il presidente ritiene che abbia una sua logica la proposta del dottor Luigi Coppari “di effettuare un redirezionamento dei vaccini nelle zone maggiormente colpite. E’ ovvio che una scelta del genere, e del tutto in via temporanea,  avrebbe la caratteristica dell’emergenza e il compito di arginare l’espandersi di focolai sempre più pericolosi per tutta la comunità. Quindi, il concetto non sarebbe quello di togliere a qualcuno per dare ad altri, ma di consentire una condizione di riequilibrio sul territorio regionale, sia pure nella complessità gestionale dell’epidemia”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti