facebook twitter rss

Difesa della costa ed erosione,
Aguzzi incontra gli operatori:
il cronoprogramma della Regione

PORTO SANT'ELPIDIO - Incontro, organizzato dall'avvocato Gianvittorio Galeota, tra l'assessore regionale Stefano Aguzzi, accompagnato dalla capogruppo regionale FI, Jessica Marcozzi, e gli operatori turistici della città, dai balneari a quelli della ricettività e della ristorazione, operatori di b&b e campeggi, Holiday, Mimose e Risacca. Al centro dell'incontro la difesa della costa e la realizzazione delle scogliere emerse
Print Friendly, PDF & Email

“Si è tenuto ieri al villaggio Le Mimose di Porto Sant’Elpidio un incontro, organizzato dall’avvocato Gianvittorio Galeota, tra l’assessore regionale Stefano Aguzzi, accompagnato dalla capogruppo regionale FI, Jessica Marcozzi, e gli operatori turistici della città, dai balneari a quelli della ricettività e della ristorazione, operatori di b&b e campeggi, Holiday, Mimose e Risacca. Al centro dell’incontro la difesa della costa e la realizzazione delle scogliere emerse”. Così in una nota la capogruppo regionale Fi, Jessica Marcozzi.

 “Per Porto Sant’Elpidio – si legge nella nota sulle dichiarazioni di Aguzzi – il progetto che abbiamo trovato in Regione è concluso nella sua fase preliminare e i tecnici stanno lavorando per quella definitiva. La passata amministrazione aveva previsto, per lo scorso anno, 585mila euro a supporto del progetto a fronte di una spesa totale di 4,5 milioni. Noi per l’anno in corso, sapendo che non andremo ancora all’appalto dei lavori, abbiamo stanziato altri 500 mila euro che diventano 3,5 milioni, già in bilancio, per il prossimo anno. I fondi serviranno per alzare le barriere attualmente soffolte che tendono progressivamente a sprofondare. Queste verranno alzate fino a 2,5 metri. E questo consentirà agli operatori balneari di lavorare in tranquillità per un pò di anni. Entro il 2021 la progettazione dovrebbe arrivare a conclusione e quindi ci auguriamo di poter procedere con la gara d’appalto già per i primi mesi del 2022. Oltretutto, a stretto giro, verrà emanato il decreto per lo sblocco di 200mila euro per le scogliere radenti a protezione degli stabilimenti balneari”.
 “Fino ad oggi – aggiunge la Marcozzi – è mancata la progettualità e purtroppo, nonostante i nostri moniti, questa carenza si è concretizzata solo in interventi a macchia di leopardo. Negli ultimi anni mi sono sempre impegnata per cercare di trovare una soluzione, con mozioni e interrogazioni, seppur dall’opposizione. Ma ora la situazione è cambiata. Come maggioranza è già la seconda volta in pochi mesi che accompagniamo l’assessore Aguzzi a Porto Sant’Elpidio: chiara dimostrazione della reale attenzione di questa amministrazione regionale ai problemi del litorale fermano. Stiamo dimostrando concretezza e questo è fondamentale per il vero rilancio della città”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti