facebook twitter rss

Truffe agli anziani: i carabinieri
lo ‘pizzicano’, lo denunciano
e sequestrano i giubbotti

FERMO - Per un uomo di origini campane è scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Fermo, per i reati di truffa e ricettazione. I capi di vestiario di provenienza illecita sono stati sequestrati
Print Friendly, PDF & Email

La lotta senza quartiere dei carabinieri di Fermo al malaffare, passa anche per le truffe agli anziani. “Nella giornata di ieri, infatti, i militari del nucleo operativo e radiomobile e della stazione carabinieri di Fermo – spiega il comandante della compagnia di Fermo, il tenente colonnello Nicola Gismondi – hanno pizzicato un partenopeo di circa 30 anni che aveva appena truffato un anziano di Fermo, al quale con piccoli raggiri, era riuscito a vendere due giubbini spacciandoli per pelle pregiata, risultati poi confezionati con tessuto simil pelle, di valore assai scarso. Per quei due comunissimi capi di vestiario, l’uomo truffato aveva appena sborsato alcune centinaia di euro”.

I carabinieri, però, applicando la loro proverbiale curiosità investigativa –  rimarca Gismondi – hanno deciso di approfondire gli accertamenti, scoprendo che quello stesso truffatore aveva la disponibilità, a bordo della propria auto, di altri quattro giubbini dei quali non è riuscito a dimostrare una provenienza lecita. per il furbetto campano, quindi, subito è scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Fermo, per i reati di truffa e ricettazione. Ovviamente i capi di vestiario di provenienza illecita sono stati sequestrati. Nessuno sconto, quindi, i carabinieri fanno o faranno per coloro che intendono delinquere, soprattutto se intendono farlo a discapito di anziani o persone più vulnerabili”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti