facebook twitter rss

Aguzzi a Porto Sant’Elpidio,
Galeota respinge le critiche:
“Il dibattito è un dovere verso la città”

PORTO SANT'ELPIDIO - L'avvocato esponente di FI: "Canzonetta risentita? Perché non ha organizzato lei un evento del genere? Di come risolvere i problemi della gente dobbiamo parlare, non di chi c’era e chi no all’evento"
Print Friendly, PDF & Email

L’avvocato Gianvittorio Galeota

“Se qualcuno credeva di mettere in un angolo l’avvocato Gianvittorio Galeota parlando di ‘sgarbo istituzionale’ e ‘caduta di stile’ per il mancato invito al sindaco Nazareno Franchellucci all’evento di giovedì alle Mimose, dove si è parlato di scogliere emerse, ha sbagliato di grosso. Il professionista di Forza Italia rilancia e si toglie non pochi sassolini dalle scarpe. L’iniziativa da lui organizzata aveva coinvolto l’assessore regionale alla difesa della costa Stefano Aguzzi che, con la capogruppo Jessica Marcozzi, si erano rapportati con le categorie interessate alla problematica erosione: rappresentanti delle strutture ricettive, balneari, c’era anche il gruppo top in Italia per i campeggi e c’era Fabrizio Ciarapica vicecommissario regionale di Forza Italia. Gli azzurri hanno promosso la manifestazione” è quanto si legge in una nota dello stesso Galeota replicando alle polemiche scaturite per l’assenza di Franchellucci.

“Si è risentita la segretaria Pd Patrizia Canzonetta. Questo è solo l’inizio – dice e spiega che – organizzare un dibattito con le categorie per affrontare un problema è un dovere verso la città”. Ricorda poi “la battaglia contro la riduzione dei pennelli. Nel 2017 la giunta aveva approvato l’operazione che si sarebbe rivelata fallimentare, lo riconosce la Politecnica, e il Comune è tornato sui suoi passi dopo le diffide. Abbiamo portato la discussione fuori dalle stanze e il sindaco ha fatto il passo indietro, a colpi di diffide. Il dibattito non può essere al chiuso, la politica è polis, non singulis. Un’assemblea come quella di giovedì non si era mai fatta, a prescindere di chi c’era o non c’era. Il sindaco sarebbe stato un pesce fuor d’acqua giovedì. Con il sindaco ci siamo chiariti, dobbiamo remare dalla stessa parte, bravo Putzu che ha portato 200mila euro per le radenti, le critiche ben vengano, se costruttive, ma basta fazioni. Seguiranno altre prese di posizione, dalla Fim all’energia pulita, alle calzature da rilanciare. Ci saranno tante assemblee ‘sbagliate’ come quella di giovedì. Basta uomini contro, servono uomini per e chi ha le qualità, come dice Draghi, le tiri fuori, altrimenti stia zitto. Canzonetta? Perché non ha organizzato lei un evento del genere? Di come risolvere i problemi della gente dobbiamo parlare, non di chi c’era e chi no all’evento”.

Difesa della costa, Aguzzi a P.S.Elpidio, il Pd: “Sgarbo istituzionale, confermato l’impegno della giunta Ceriscioli”

Difesa della costa ed erosione, Aguzzi incontra gli operatori: il cronoprogramma della Regione


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti