facebook twitter rss

La Regione nel cuore dei Sibillini
per un proficuo incontro programmatico

AMANDOLA - Nella tarda mattinata odierna la visita del presidente del Consiglio Latini organizzata dal segretario dei Popolari Marche Udc, Bellesi. Presente la capogruppo di Forza Italia, Marcozzi ed il direttore dell'Area Vasta, Livini. Diversi i punti amministrativi oggetto del colloquio tenuto insieme al sindaco Marinangeli, tra cui l'economia e la sanità dell'area in esame
Print Friendly, PDF & Email

 

Il presidente del Consiglio regionale, Dino Latini, nella tarda mattinata odierna si è recato ad Amandola nel corso di una campagna di ascolto organizzata dal segretario amministrativo regionale dei Popolari Marche Udc, Bellesi. Presente anche la Capogruppo regionale FI, Jessica Marcozzi.

Ad attendere il presidente Latini nel Comune montano, il sindaco Adolfo Marinangeli e il direttore dell’Area vasta 4, Licio Livini. “E’ stata un’occasione di incontro e – le dichiarazioni di Jessica Marcozzi – confronto in cui il presidente Latini, che ringrazio per la sua disponibilità e il suo interessamento fattivo, ha rinnovato tutta l’attenzione che la Regione ripone nel nostro entroterra, che ha subito gravi disagi sia per la crisi economica che per il sisma del 2016, ed ora anche con la pandemia”.

“Abbiamo affrontato delicati argomenti tra cui la presenza, per l’entroterra, dei medici di base, il nuovo ospedale dei Sibillini e la riattivazione della Medicina ad Amandola, oggetto di una mia interrogazione protocollata proprio nei giorni scorsi – ha precisato la Marcozzi -. L’entroterra fermano, Amandola, non devono restare indietro, non possono essere trascurati. Sono il perno della nostra cultura, della nostra economia, delle nostre tradizioni e della produttività ed eccellenze non solo su scala provinciale. L’impegno mio e della Regione affinché questi territori tornino a brillare, a partire dalla riattivazione e dal potenziamento dei servizi per i cittadini, è massimo”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti