facebook twitter rss

Pista ciclabile, cantiere ‘in movimento’
verso la zona ponte: l’impalcato atteso
per la prossima settimana

PORTO SAN GIORGIO - Parte del doppio marciapiede sul lungomare Gramsci verrà tinteggiato e trasformato in ciclabile con la sistemazione di cordoli. Sarà di 2,5 metri fino all’incrocio con via Solferino poi inizierà ad allargarsi divenendo di 3,5 metri in prossimità dell’allaccio col ponte. La lunghezza complessiva del solo tratto cittadino supera i 900 metri.
Print Friendly, PDF & Email

Un cantiere mobile che si sposta dall’altezza dello chalet Duilio fino all’incrocio del lungomare Gramsci con via Solferino. Nel quartiere sud, come annunciato dal sindaco Nicola Loira e dall’assessore ai Lavori pubblici Andrea Di Virgilio, sono iniziati in questi giorni i lavori del tratto di pista ciclabile collegato al nascente ponte sul fiume Ete. Nel tratto est della carreggiata è stata allestita l’area del cantiere mobile che, nel suo sviluppo, prevede delle variazioni al transito ed alla sosta dei mezzi diretti verso nord.

Parte del doppio marciapiede sul lungomare Gramsci verrà tinteggiato e trasformato in ciclabile con la sistemazione di cordoli. Sarà di 2,5 metri fino all’incrocio con via Solferino poi inizierà ad allargarsi divenendo di 3,5 metri in prossimità dell’allaccio col ponte. La lunghezza complessiva del solo tratto cittadino supera i 900 metri.

Nel sopralluogo avvenuto lunedì scorso con il personale della ditta esecutrice dei lavori, il dirigente comunale Sauro Censi ed i rappresentanti dell’amministrazione comunale sangiorgese sono entrati nel merito della cronotabella dei prossimi importanti passi per la realizzazione dell’opera di collegamento con Marina Palmense.

Parallelamente al lavoro sulla ciclabile, la prossima settimana è atteso l’arrivo dell’impalcato del piano stradale. Secondo le informazioni dell’Ufficio tecnico comunale l’assemblaggio verrà effettuato sul posto. Nella prima opera sarà necessario l’intervento di gru. Successivamente verrà montato l’arco di sostegno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti