facebook twitter rss

Barbiere resta aperto in zona rossa,
la dura condanna di Calcinaro: “Ricerca di visibilità e schiaffo per tutte le categorie”

FERMO - Il sindaco di Fermo è amareggiato: "Penso a categorie come la ristorazione, ai bar, alle agenzie di viaggio ed alle palestre che sono rimaste sempre chiuse. Il gesto di questo soggetto rappresenta uno schiaffo per tutti gli altri commercianti che, in alcuni casi, si sono visti azzerare totalmente le entrate"
Print Friendly, PDF & Email

di Paolo Paoletti

“Una ricerca di visibilità, tra l’altro senza alcuna forma di rispetto per tante altre categorie veramente martoriate dalle chiusure disposte per prevenire la diffusione del Covid19”. Sono parole di dura condanna, quelle del sindaco di Fermo Paolo Calcinaro, in merito alla protesta/provocazione lanciata dal titolare di una parrucchieria/barbieria del quartiere di Santa Caterina che, noncurante dell’entrata in vigore della zona rossa, ha annunciato questa mattina la volontà di tenere aperta l’attività nonostante il divieto sancito nell’ordinanza della Regione Marche.

Calcinaro è amareggiato: “Penso alla ristorazione, ai bar, alle agenzie di viaggio ed alle palestre che sono rimaste sempre chiuse. Il gesto di questo soggetto rappresenta uno schiaffo per tutti gli altri commercianti che, in alcuni casi, si sono visti azzerare totalmente le entrate a differenza della categoria dei parrucchieri che, dopo il lockdown di un anno fa, ha avuto comunque modo di lavorare. Una mancanza di sensibilità anche verso i suoi stessi colleghi. Penso poi a tutte quelle imprese che, nel rispetto della legalità e nonostante gli enormi ostacoli, si sono comunque adattati alle regole con tutti i sacrifici  che ne conseguono“.

Questa mattina gli uomini della polizia locale fermana hanno effettuato un primo sopralluogo presso l’attività in questione senza però trovare apparentemente nessuno. Le ispezioni proseguiranno costantemente e, in caso di accertata apertura, scatterà la multa e la chiusura. Calcinaro puntualizza:  “Questo è valido anche per tutti i clienti che verranno trovati all’interno dell’attività in questione. Anch’essi multati secondo quanto previsto dalla legge”.

Nel solo territorio Comunale di Fermo, secondo i dati della Camera di Commercio delle Marche, sono 221 le imprese interessate dalla sospensione per l’entrata in vigore della zona rossa. Sindaco Calcinaro che lancia un messaggio a tutti gli operatori: “Voglio ringraziarvi per il grande senso di sacrificio e responsabilità. Restiamo in costante contatto con la Regione per capire eventuali cambiamenti anche in relazione a possibili novità normative di carattere nazionale”

 

Zona rossa: il barbiere non ci sta e tiene aperta l’attività

 

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti