facebook twitter rss

Veicoli elettrici per il parco
macchine comunale, il Comune ammesso
al finanziamento regionale

FERMO - Risorse in entrata ottenute grazie alla partecipazione ad un bando pubblico previsto dalla Regione Marche nel merito. In questi giorni, inoltre, sono state installate altre colonnine per la ricarica di veicoli elettrici
Print Friendly, PDF & Email

Il punto di ricarica istallato presso i maxi parcheggi

Il Comune di Fermo è stato ammesso a finanziamento dalla Regione Marche per l’acquisto di veicoli elettrici per il parco macchine comunale.

La comunicazione è arrivata direttamente dall’ente regionale a seguito della partecipazione del Comune ad un bando pubblico, finalizzato proprio a sostenere lo sviluppo di una mobilità sostenibile e, in particolare, ad emissioni zero, mediante la diffusione della mobilità elettrica nel territorio regionale.

“Finanziamento che rappresenta un bel segno – le parole del sindaco Paolo Calcinaro – un ringraziamento dunque alla Regione per questo contributo e che vede il Comune in prima fila anche su questo fronte. Ed a proposito, proprio in questi giorni sono state sistemate altre colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici, a cura di Enel X, che stanno coprendo un po’ tutti i quartieri e stiamo vedendo con Enel di poter installare una colonnina Fast nella nostra città. Fermo diventa così sempre più a misura di chi vuole fare questo passo ecologico”.

Dunque, questo finanziamento rappresenta un nuovo importante passo dell’amministrazione comunale verso azioni sempre più green anche con queste importanti risorse e che si somma a quanto già fatto fino a questo momento: si ricordano, appunto, le colonnine, come da protocollo d’intesa con Enel X, che costituiscono la rete di 18 punti di ricarica per veicoli elettrici in ambito urbano, di cui prosegue l’attivazione in tutta la città. Recentemente ne sono stati attivati ad esempio a Lido e Casabianca. Altri ne verranno attivati nei prossimi giorni per coprire così i vari quartieri della città.

Le colonnine attualmente già attive si trovano in centro (maxiparcheggi, via Tornabuoni, c.da Mossa), Salvano, Lido (via Rossetti), Casabianca (via De Gasperi), San Tommaso (via La Malfa e Piazza Giovanni Paolo II), Santa Caterina (via Pompeiana), Tirassegno (bocciofila), Campiglione (Piazza Zama), Santa Petronilla (via Giammarco), Tre Archi (via Nenni), Marina Palmense (via Della Scienza). Oltre a queste sono attive anche le colonnine elettriche, in collaborazione con Solgas, per auto (in Piazza Dante) e quelle per e-bike e monopattini (Largo Calzecchi Onesti, Marina Palmense, Torre di Palme, Molini Girola e Casabianca).

Un altro punto di ricarica istallato in prossimità della litoranea

“La partecipazione a questo bando, e l’ammissione a finanziamento, testimoniano l’impegno dell’amministrazione comunale sulla mobilità elettrica e sulla sostenibilità – ha dichiarato l’assessore ai lavori pubblici e alla qualità urbana, Ingrid Luciani – sui migliori sistemi e modelli di governance trasportistica che guarda a tutte quelle azioni in grado di ridurre al minimo gli impatti su ambiente e salute in termini di inquinamento acustico, smog, emissioni, congestione da traffico ed incidentalità. Azione sulla mobilità dolce e sostenibile che come amministrazione abbiamo anche favorito o stiamo favorendo con opere pubbliche, come il ponte ciclopedonale in corso di realizzazione, le progettualità su percorsi ciclabili e interni e con opere che incentivino il cittadino a usare ad esempio le risalite meccanizzate per raggiungere il luoghi in centro e lasciare la propri auto nei parcheggi”.

Opere e progetti, dunque, che fanno parte del piano urbano di mobilità sostenibile al quale a breve si inizierà a lavorare, quale forma di mobilità alternativa, ecologica e non impattante per la città e avvicinare sempre di più la comunità cittadina agli standard europei.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti