facebook twitter rss

Fabio Luna candidato unico
per il rinnovo del
vertice al Coni regionale

ELEZIONI - Si vota sabato prossimo, 13 marzo, al PalaRossini di Ancona e naturalmente nel rispetto delle normative anti Covid. Alle urne i 56 rappresentanti del Consiglio regionale, già eletto lo scorso 24 e 25 febbraio. Il 61enne osimano, presidente uscente, si ripropone alla guida del prestigioso sportello marchigiano
Print Friendly, PDF & Email

ANCONA – Si voterà sabato prossimo, 13 marzo, per il rinnovo delle cariche del Coni Marche a conclusione del quadriennio olimpico.

Candidatura unica per la massima carica del Comitato regionale, quella del presidente uscente, Fabio Luna (foto). Osimano, 61 anni, Luna è già stato presidente dello sportello provinciale di Ancona prima e delegato poi.

Sabato prossimo, 13 marzo, si vota anche per gli incarichi di giunta, che sarà costituita da 3 rappresentanti delle federazioni e da un rappresentante per ciascuna categoria tra tecnici, atleti, enti di promozione sportiva e discipline sportive associate. Ecco l’elenco dei

candidati.

Per le Federazioni:

Renato Camilli, della Federazione Danza sportiva; Marco Masi, della Federazione Judo, Lotta Karate ed Arti marziali; Andrea Pietroni, della Federazione Pallavolo; Marco Porcarelli, della Federazione Taekwondo (già componente di Giunta), Lino Secchi, della Federazione Ciclismo (già componente di Giunta).

 

Per le Discipline associate:

Rita Placidi (Twirling). Per gli Enti di promozione sportiva: Armando Stopponi (Uisp). Per gli atleti: David Francescangeli (Handball); Chiara Papalini (Equitazione).

 

Per i tecnici:

Filippo Baldassari (Vela) e Giovanni Battista Torresi (Tennis, già vice presidente vicario).

 

Il seggio sarà allestito alla sede del Coni Marche, al PalaRossini di Ancona, nel rispetto delle normative anti Covid. In giornata lo spoglio e la comunicazione dei risultati elettorali.  Prima dell’apertura delle urne, si riunirà il Consiglio regionale del Coni Marche, completato nella sua formazione nelle assemblee elettive tenutesi  il  24 e 25 febbraio scorsi con l’elezione dei rappresentanti degli atleti, tecnici, discipline associate, associazioni benemerite ed enti di promozione sportiva, che sono andati ad aggiungersi ai 44 rappresentanti delle federazioni sportive per un totale di 56 componenti che sono gli aventi diritto al voto.

Questi i nomi degli eletti e/o delegati per il Consiglio regionale:

Marco Rogano (Automobile Club d’Italia), Egidio Straccio (Aero Club d’Italia); Lino Secchi (Federazione Ciclistica Italiana); Marco Baioni (Federazione Ginnastica d’Italia); Corrado Tecchi (Federazione Italiana Bocce); Matteo Bellucci (Federazione Italiana Badminton); Luciano Caminonni (Federazione Italiana Baseball Softball); Riccardo De Falco (Federazione Italiana Canottaggio); Luigi Lombardi (Federazione Italiana Canoa Kayak); Roberti Cristian  (Federazione Italiana Cronometristi); Simone Rocchetti (Federazione Italiana Atletica Leggera); Stefano Falcionelli (Federazione Italiana Discipline Armi Sportive da Caccia); Renato Camilli (Federazione Italiana Danza Sportiva); Riccardo Galassi (Federazione Italiana Golf); Ivo Panichi (Federazione Italiana Giuoco Calcio); Fabrizio Quaranta (Federazione Italiana Giuoco Handball); Davide Babini (Federazione Italiana Giuoco Squash); Livio Seri (Federazione Italiana Hockey); Marco Masi (Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali); Sando Falasca (Federazione Italiana Motonautica); Fausto Aitelli (Federazione Italiana Nuoto); Davide Paolini  (Federazione Italiana Pallacanestro); Fabio Franchini  (Federazione Italiana Pallavolo); Andrea Mancinelli (Federazione Italiana Pesistica); Giuseppe Fabbri (Federazione Italiana Pentathlon Moderno); Sandro Fiorentini (Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subacquee); Maurizio Longhi (Federazione Italiana Rugby); Stefano Angelelli (Federazione Italiana Scherma); Gabriella Moroni (Federazione Italiana Sport Equestri); Ivan Liberati (Federazione Italiana Sport del Ghiaccio); Doriano De Minicis (Federazione Italiana Sport invernali); Ridolfo Girardi (Federazione Italiana Sport Rotellistici ex Hockey e  Pattinaggio); Andrea Pangrazi (Federazione Italiana Sci Nautico e Wakeboard); Emiliano Guzzo (Federazione Italiana Tennis); Marco Porcarelli (Federazione Italiana Taekwondo); Raimondo Cipollini (Federazione Italiana Tiro con l’Arco); Ivano Campetella (Federazione Italiana Tiro a Volo); Marco Berzano (Federazione Italiana Tennistavolo); Raffaele Avigliano (Federazione Italiana Triathlon); Vincenzo Graciotti Vincenzo (Federazione Italiana Vela); Germano Iacopini (Federazione Motociclistica Italiana); Fabio Santelli (Federazione Medico Sportiva Italiana); Luciano Romanella (Federazione Pugilistica Italiana); Michele Grossi (Unione Italiana Tiro a Segno); Michele Regolo ed Elena Viezzoli (atleti); Andrea Carloni (Associazioni benemerite); Alessandro Angelini; Simone Cardelli e Saul Sacchi (Discipline Sportive Associate); Vincenzo Ascani, Giorgio Brunacci, Gaetano Marinelli, Giacomo Mattioli e Ugo Spicocchi (Enti di Promozione Sportiva) ed infine in quota tecnici Giovanni Battista Torresi. 

In apertura di votazioni, l’intervento del candidato Luna con l’esposizione della sua relazione programmatica per il prossimo quadriennio olimpico. «Sin dal principio del mio incarico nel 2017 ho voluto essere un presidente a servizio dello sport e degli operatori sportivi, perché potessero vedere nel Coni un punto di riferimento, un valido aiuto per superare i problemi ed anche un acceleratore di sviluppo e crescita – ha affermato Luna –. È con questo stesso spirito e con la voglia di portare ancora avanti questa idea di Coni Marche, che mi sono ricandidato alla presidenza del Comitato regionale per il quadriennio olimpico 2021-2024. Ringrazio i tanti che mi hanno invitato a farlo ed in particolare i 41 che hanno sottoscritto la mia candidatura in rappresentanza di tutte le componenti sportive. Il sostegno di molti, che ha portato la mia ad essere una candidatura unica, è il segno di una ritrovata unità del Coni Marche, e del superamento di alcune contrapposizioni. Altresì, il largo consenso alla possibilità di un mio secondo mandato, mi convince di aver lavorato bene in questi quattro anni e di aver seguito la strada giusta. Sono fiero che la mia concezione di Coni sia stata compresa e condivisa da molti. A tutto il mondo sportivo dico – ha concluso Luna – che continuerò sul solco tracciato, sempre aperto a suggerimenti per migliorare insieme e rendere sempre più grande il mondo sportivo marchigiano. Da uomo di sport non posso che essere consapevole di quanto sia importante contare su una valida squadra per ottenere i risultati prefissati e nel  quadriennio che si è concluso il Coni Marche è stato un’ottima squadra ed è anche per questo che siamo riusciti a fare molto e vogliamo fare ancora di più».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti