facebook twitter rss

Tirreno-Adriatico, summit
in Prefettura: “Vietata la partecipazione
di pubblico, controlli rigorosi”

FERMO - Riunione del Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica: "Disposta una sospensione temporanea della circolazione stradale sulla SS16 di 45 minuti nella giornata di domenica e di 30 minuti nella giornata di lunedì prima del passaggio previsto del primo ciclista"
Print Friendly, PDF & Email

L’attuale prefetto di Fermo, Vincenza Filippi

Ieri pomeriggio, in modalità “call- conference”, si è tenuta una riunione del Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal prefetto Vincenza Filippi, per una disamina preliminare dei dispositivi di sicurezza che verranno attuati in vista del previsto passaggio sul territorio della provincia di Fermo, nei giorni del 14 e 15 marzo , della manifestazione ciclistica 56esima Tirreno-Adriatico.

La convocazione del Comitato si è resa necessaria alla luce della recente ordinanza 10 del giorno 8 marzo 2021, con la quale il presidente della Regione Marche ha esteso l’applicazione anche a tutto il territorio della provincia di Fermo, a partire da mercoledì scorso e fino a domenica 14 inclusa, delle misure relative alla zona rossa. 

“Tale circostanza ha imposto in maniera immediata – spiegano dalla prefettura di Fermo – una più attenta analisi dei servizi di controllo durante lo svolgimento delle due tappe, in particolare sotto l’aspetto delle misure da approntare per garantire che non vengano a crearsi assembramenti in violazione delle norme anti-covid. L’inclusione da parte della Federazione Ciclistica Italiana della 56esima Tirreno-Adriatico nel calendario delle competizioni di livello agonistico, riconosciute di preminente interesse nazionale, ne consente lo svolgimento ma nel quadro del rigoroso rispetto delle norme attualmente in vigore ai fini del contenimento degli effetti della pandemia. Pertanto, non è consentita la partecipazione del pubblico, sia lungo il percorso che all’arrivo della tappa, ai sensi di quanto previsto dall’ultimo Dpcm del 2 marzo 2021 in tutte le zone de territorio nazionale.

Come è stato ribadito nel corso della riunione del Comitato, l’impianto normativo non consente in alcun modo lo spostamento per assistere al passaggio dei ciclisti, abilitando le Forze dell’Ordine, impiegate nel corso dei servizi relativi alla gara, ad un controllo rigoroso sulle ragioni dello spostamento, da giustificare in modo puntuale mediante autocertificazione, applicando nel caso di spostamento ingiustificato le sanzioni previste dalla normativa vigente. Una precisazione che si impone, come ha osservato il prefetto nel corso della riunione, allo scopo di evitare a monte qualsiasi possibile occasione di assembramento che possa determinare un rischio di diffusione del contagio ed eludere la rigorosa applicazione della normativa. In ogni caso, secondo quanto appreso nel corso della riunione da parte del comitato organizzatore, l’evento potrà essere seguito in diretta televisiva su Rai Sport. Fondamentale, inoltre, il concorso effettivo e concreto di tutte le forze in campo, in special modo delle Polizie Locali dei Comuni interessati dal passaggio della gara, sotto il coordinamento tecnico del Questore di Fermo, per garantire il rispetto delle norme anti-assembramento ed assicurare lo svolgimento della gara in piena sicurezza. Infine, si informa che, in occasione della gara e per consentirne lo svolgimento in piena sicurezza, è stata disposta una sospensione temporanea della circolazione stradale sulla SS16 di 45 minuti nella giornata di domenica e di 30 minuti nella giornata di lunedì prima del passaggio previsto del primo ciclista”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti