facebook twitter rss

Controlli anti-Covid, Montegranaro in prima linea grazie ai Carabinieri: 12 violazioni, chiuso un bar e bloccata una cena con brace in centro storico

MONTEGRANARO - Disperso gruppo di una decina di cittadini extra-comunitari che avevano acceso un braciere in strada (Vicolo Rialto) per arrostire carne in pieno centro storico e cenare tutti insieme
Print Friendly, PDF & Email

A seguito del monitoraggio sull’andamento del contagio epidemiologico nei comuni della provincia di Fermo, tenutosi in Sede di Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica ed all’invito del Prefetto a mantenere alta la soglia di attenzione per un’inversione di tendenza della curva dei positivi in costante aumento in numerose realtà territoriali, la gestione commissariale del Comune di Montegranaro, come già anticipato in quella Sede, ha posto in essere una piano di misure tendenti al contenimento del repentino aumento del numero di contagiati, che vede, ormai, Montegranaro a 131 persone positive al Covid-19.

“Grazie alla fattiva e preziosa collaborazione dei Militari della locale Stazione Carabinieri – spiega il commissario vice prefetto Francesco Martino –  alla loro professionalità ed esperienza operativa, si sono potuti avviare servizi mirati congiunti di controllo del territorio, con il supporto di una pattuglia della Polizia locale, che alle ore 17.45 di ieri, sabato 20 marzo, si recava presso la Caserma dei Carabinieri di Montegranaro al fine di procedere, insieme ad essi, ad azioni di sopralluogo nei luoghi più predisposti a ritrovi ed assembramenti, nella fascia oraria del tardo pomeriggio/prima sera”.

I controlli posti in essere hanno portato, in poche ore, a 12 accertamenti di violazioni sulle normative anti-Covid (tutti verbalizzati dagli Organi accertatori che procederanno nelle prossime ore alle relative notifiche); alla chiusura di un bar nel centro urbano, con sospensione dell’attività per cinque giorni; a cinque altri esercizi commerciali controllati; nonché all’immediata dispersione, con contestuale rientro nelle rispettive abitazioni, di un gruppo di una decina di cittadini extra-comunitari residenti a Montegranaro, che avevano acceso un braciere in strada (Vicolo Rialto) per arrostire carne in pieno centro storico e cenare tutti insieme.

“I controlli – spiegano dal Comune di Montegranaro –  proseguiranno, con le medesime modalità ed in piena sinergia operativa tra forze di polizia, anche nei prossimi giorni, a tutela della salute pubblica e, quindi, dell’intera comunità locale, ma anche per il rispetto che si deve nei confronti di tutti quegli esercenti ed operatori economici di Montegranaro, che in questo doloroso momento emergenziale, in cui si registra una recrudescenza del contagio, sono in prima fila nel combattere con le Istituzioni il nemico impersonato dal virus, al fine di poter tornare al più presto ad una vita normale, che permetta loro di sostentare al meglio le proprie famiglie e quelle dei loro dipendenti.  Ad essi è rivolta la solidarietà, la vicinanza e, laddove possibile, l’aiuto concreto dell’attuale Amministrazione comunale di Montegranaro”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti