facebook twitter rss

Lucentini, Lega: ”Morani, basta con le polemiche: i numeri sulle vaccinazioni degli anziani dicono ben altro”

SANITA' - L'onorevole montegranarese in quota al Carroccio, da poco commissario di partito anche nella provincia di Pesaro, replica all'esternazioni della collega pesarese del Partito Democratico. "Le statistiche sulla profilassi della Regione in merito a soggetti riconducibili alla terza età smentiscono la vostra quotidiana macchina del fango. L'unico vero problema riguarda l'assenza dei vaccini necessari per l'intera popolazione marchigiana"
Print Friendly, PDF & Email

Mauro Lucentini e Matteo Salvini

“Basta con le polemiche quotidiane. L’onorevole Alessia Morani sulla vaccinazione degli anziani delle Marche si tiene ben lontana dai fatti perché la smentiscono clamorosamente. Le Marche guidate dal centrodestra sono virtuose e ben sopra la media nazionale per vaccini somministrati e per la percentuale di vaccinazione sugli over 80″.

E’ la decisa esternazione dell’esponente della Lega, l’onorevole Mauro Lucentini, da poco anche  neocommissario provinciale del Carroccio di Pesaro, lesto a replicare alla parlamentare Pd della medesima area marchigiana difendendo l’operato della giunta regionale e del relativo assessore alla sanità.

“Numeri alla mano, perché l’onorevole insiste a denigrare l’assessore Filippo Saltamartini scaricandogli persino  responsabilità organizzative e logistiche che non gli competono? Questa continua macchina del fango quotidiana sta screditando non solo l’operato della giunta, ma l’intera campagna vaccinale in cui l’unico vero problema è l’assenza dei vaccini necessari per l’intera popolazione marchigiana – ha precisato Lucentini, continuando con ulteriori interrogativi e facendosi scudo esponendo le statistiche regionali, numeri con cui il leghista delinea le Marche come collocate oltre la media nazionale nel merito dei vaccini somministrati -. L’onorevole Morani pensa che si possa fare ancora meglio? Lei stessa ne è testimone: non è più sottosegretario essendo il governo Conte caduto sotto i colpi anche di una pessima gestione dei vaccini con il commissario Arcuri”.

“Invito quindi la Morani a mettere da parte l’astio con cui quotidianamente commenta qualsiasi azione messa in campo dalla giunta Acquaroli. Non è difficile informarsi prima di parlare: le statistiche, oltre che dal Ministero, sono pubblicate da tutta la stampa. L’onorevole dedichi qualche minuto anche alla loro lettura, anziché solo a quella dei post informali sui social e vedrà che le Marche versano in altra condizione – aggiunge Lucentini prima di congedarsi –. Potrebbe prenderci spunto per usare il suo autorevole pulpito non per stucchevoli invettive, ma per spiegare con onestà ai marchigiani di chi sono le responsabilità sino al recente passato. Le critiche costruttive sono sempre ben accette, ma non possiamo più tollerare una campagna denigratoria, pianificata a tavolino, che strumentalizza tutto e tutti, specialmente in un momento così complicato i cui tanti cittadini stanno soffrendo questa pesante situazione”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti