facebook twitter rss

Anti-Covid: 8 sanzioni, c’è chi esige la colazione al bar e chi torna dalla festa dell’amico. La Polizia trova anche droga in auto e nell’ascensore

FERMANO - I controlli delle Forze di polizia e degli operatori delle Polizie Locali continueranno incessanti per contrastare ogni reato ed ogni comportamento illegittimo che possa mettere in pericolo la sicurezza e la salute dei cittadini fermani rispettosi delle leggi e delle regole di buon senso civico, invitando al rispetto reciproco ed al senso di responsabilità
Print Friendly, PDF & Email

di redazione CF

Una giornata di controlli da parte della Polizia di Stato della Questura di Fermo. E spunta di tutto. Tralasciando per un attimo le 8 sanzioni per il mancato rispetto delle norme anti-Covid, che tra l’altro hanno visto sanzionati anche un giovane di rientro, dopo le 22, da una festa di un amico, e una donna recidiva che proprio non vuole rinunciare alla colazione al bar, nel corso dei controlli della Questura, sono spuntate anche cocaina, eroina, hashish, un cutter, un motorino con targa rubata, coltelli. E non solo. Ma andiamo per ordine. Nella giornata di ieri, dunque, si diceva, sono proseguiti i controlli disposti dal Questore di Fermo nei Comuni della nostra costa per garantire a tutti i cittadini la sicurezza ed il rispetto delle regole emanate per il contrasto all’epidemia.

Pattuglie delle Volanti, equipaggi di personale della Questura, del Reparto Prevenzione Crimine di Pescara e l’unità cinofila della Guardia di Finanza hanno presidiato ogni luogo con il fine di prevenire ogni forma di crimine ed essere, in ogni modo, Vicini alla gente come recita il motto della Polizia di Stato. E l’impegno di ogni agente ha consentito di raggiungere preziosi risultati: sostanze stupefacenti sequestrate, denunce e sanzioni amministrative per la violazioni alle normative anti-Covid e del Codice della strada.

Per riassumere gli obbiettivi raggiunti nella sola giornata di ieri, partiamo dai numeri: 210 persone controllate ed ai 130 veicoli sottoposti a verifica.

“Sul fronte del contrasto all’uso ed allo spaccio di sostanze stupefacenti, nel corso della serata – spiegano dalla Questura – durante un posto di controllo nei pressi del casello autostradale di Porto Sant’Elpidio, la Volante ha proceduto al controllo di un’auto appena uscita dall’A14 condotta da un uomo di circa 40 di Porto Potenza Picena. L’uomo alla guida, il quale non aveva validi motivi per giustificare il proprio spostamento dal comune maceratese, è stato sanzionato per la violazione delle norme. In considerazione del comportamento nervoso del conducente i poliziotti hanno proceduto, con l’ausilio dell’unità cinofila della Guardia di Finanza, alla perquisizione personale e del veicolo a seguito della quale sono stati rinvenuti due piccoli involucri termosaldati contenenti sostanze stupefacenti, uno di eroina ed uno di cocaina, che l’uomo ha ammesso di detenere per uso personale. La sostanza è stata sequestrata, l’automobilista segnalato alla Prefettura anche per i provvedimenti relativi alla sospensione della patente di guida che è stata immediatamente ritirata mentre il veicolo è stato affidato ad un amico del conducente residente nella zona. La perquisizione del veicolo ha determinato il ritrovamento di una siringa ed un cucchiaio, per l’assunzione delle droghe, e di un cutter della lunghezza complessiva di 22 centimetri, che  è stato sequestrato e l’uomo denunciato per il reato di porto di armi e di oggetti atti ad offendere.

Altra sostanza stupefacente sequestrata dalla Volante a Lido Tre Archi. Occultato nel vano ascensori di un condominio, è stato rinvenuto un involucro del peso complessivo di 55 grammi contenente hashish; a corredo, per la preparazione delle dosi per lo spaccio, un coltello da cucina, alcune lame per taglierino ed un rotolo di pellicola trasparente. La sostanza è stata sottoposta a sequestro. Per quanto riguarda le denunce, oltre a quella appena riportata, un’altra per il reato di ricettazione a carico di un cinquantenne di Porto San Giorgio fermato, nel pomeriggio di ieri, in sella ad un ciclomotore che aveva una targa risultata oggetto di furto. Il ciclomotore è stato affidato in custodia ad una officina autorizzata. Poi il sequestro amministrativo, oltre alla sanzione pecuniaria, di una autovettura, sottoposta a verifica durante un posto di controllo a Porto San Giorgio, risultata scoperta della prevista assicurazione obbligatoria”. Si passa all’anti-Covid.

“In merito alle sanzioni per la violazione delle disposizioni a tutela della salute di tutti i cittadini, sono state complessivamente 8 quelle elevate nella giornata di ieri.

Un giovane di San Severino Marche identificato a Porto San Giorgio, è stato sanzionato per aver violato il divieto di spostamento da un altro comune senza giustificato motivo, mentre altre tre persone per la violazione del divieto di spostamento ingiustificato e per il mancato uso delle mascherine di protezione in luogo pubblico.

Poi, un’altra sanzione per la violazione del coprifuoco nei confronti di un giovane di circa 20 anni di Fermo identificato nella notte, dopo le ore 22, mentre rientrava dalla festa di compleanno di un amico, come da lui stesso dichiarato. Ed ancora, una sanzione, maggiorata per la reiterazione del comportamento, per il mancato uso della mascherina nei confronti di un altro ragazzo, anche lui di circa 20 anni, alla ricerca di un tabacchino per comprare le sigarette, senza avere al seguito i previsti dispositivi di protezione individuale ed, infine, una ulteriore sanzione maggiorata per recidiva, nei confronti di una donna che voleva consumare la colazione all’interno di un bar e, invitata dalla titolare ad uscire dal locale, è andata in escandescenza rendendo necessario l’intervento della Volante. I poliziotti la hanno rintracciata nei pressi dell’esercizio pubblico sprovvista di mascherina di protezione”. I controlli delle Forze di polizia e degli operatori delle Polizie Locali continueranno incessanti per contrastare ogni reato ed ogni comportamento illegittimo che possa mettere in pericolo la sicurezza e la salute dei cittadini fermani rispettosi delle leggi e delle regole di buon senso civico, invitando al rispetto reciproco ed al senso di responsabilità.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti