facebook twitter rss

Sorpresa a mangiare nel ristorante: sanzioni per lei e per il titolare, nei guai anche due automobilisti

Un uomo di circa 40 anni, residente nell’entroterra fermano, è stato trovato in possesso di un manganello occultato nel portabagagli. Un altro inottemperante all’obbligo di utilizzare la cintura di sicurezza, senza la documentazione obbligatoria e in violazione al divieto di spostamento ingiustificato. Sequestrati altri due veicoli senza assicurazione e revisione
Print Friendly, PDF & Email

Continuano senza sosta i controlli della Polizia di Stato nel territorio fermano. Nella giornata di ieri, ancora mirate attività di presidio del territorio finalizzate alla prevenzione dei reati ed tutela della salute dei cittadini fermani.
Un uomo di circa 40 anni, residente nell’entroterra fermano, identificato alla guida di una autovettura ed in possesso di un valido motivo per lo spostamento dal proprio Comune, a seguito della perquisizione del veicolo è stato trovato in possesso di un manganello occultato nel portabagagli. L’uomo, con precedenti, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per il porto abusivo di oggetti atti ad offendere ed il manganello è stato sequestrato. Gli operatori della Volante, tra le 115 vetture controllate dalla Polizia di Stato nella sola giornata di ieri, hanno proceduto ad accertamenti amministrativi nei confronti di due autovetture parcheggiate da alcuni giorni in uno spazio pubblico.
Dalla verifica si è rilevato che entrambi i veicoli, di proprietà di un cittadino residente in provincia di Napoli erano scoperte della prescritta assicurazione obbligatoria e che non erano state sottoposte, per più di una scadenza, alla revisione periodica.
Nell’impossibilità di contattare il proprietario, che riceverà a casa una sanzione amministrativa di alcune migliaia di euro, i due veicoli sono stati sottoposti a sequestro amministrativo, rimossi ed affidati in custodia al soccorso specializzato autorizzato.
Ieri sera, dopo le 22, un altro cittadino fermano è stato identificato alla guida della propria auto per le strade di Porto San Giorgio, inottemperante all’obbligo di utilizzare la cintura di sicurezza, senza la documentazione obbligatoria e in violazione al divieto di spostamento ingiustificato. Nei suoi confronti, le sanzioni amministrative previste dal Codice della strada e quella per la violazione del coprifuoco. Infine, sempre ieri, una sangiorgese è stata individuata mentre consumava il pasto all’interno di un ristorante della costa. La donna è stata sanzionata e questa mattina si sta procedendo a contestare, con la prevista sanzione, la violazione al titolare dell’esercizio commerciale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti