facebook twitter rss

Falsa lettera del primo aprile, l’Asur annuncia: “Denunceremo alla Polizia Postale

FALSO - Dopo la segnalazione di Cronache Fermane in merito alla vergognosa falsa lettera diffusa come 'pesce di aprile' completamente fuori luogo in un momento di piena emergenza pandemica, interviene anche la Direzione Generale dell’ASUR Marche
Print Friendly, PDF & Email

Dopo la segnalazione di Cronache Fermane in merito alla vergognosa falsa lettera diffusa come ‘pesce di aprile’ completamente fuori luogo in un momento di piena emergenza pandemica, interviene anche la Direzione Generale dell’ASUR Marche che comunica a tutta la popolazione che la notizia relativa all’avviso di restrizione obbligatoria per i cittadini di età compiuta di 75 anni e oltre è del tutto FALSA e verrà denunciata alla Polizia Postale per gli accertamenti del caso.

“Sta girando infatti  sui social – scrive l’Asur regionale –  una notizia del tutto infondata ed estranea all’ASUR. In un momento così difficile ci si appella a tutta la popolazione affinchè sia attenta e vigile circa le fake news e che non contribuisca ad alimentarle con le condivisioni.  Si invitano pertanto tutti a consultare i canali ufficiali per acquisire informazioni corrette e veritiere. Si ricorda che la Regione Marche ha aperto a tal proposito sul sito istituzionale una pagina dedicata alla SARS-COV2 sempre aggiornata in cui è possibile trovare le informazioni, i dati aggiornati e gli slot per le prenotazioni relativamente alle categorie previste dal piano vaccinale nazionale. Aiutateci a frenare queste iniziative deplorevoli”.

 

IL PUNTO Non chiamatelo ‘pesce di Aprile’, questa lettera, falsa, è un insulto a tutti i nostri anziani


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti