facebook twitter rss

Vaccini, oltre 30 mila dosi somministrate nel Fermano al 7 aprile: da lunedì partono le prenotazioni per familiari disabili e caregiver

VACCINI - "I rifornimenti, per il momento, sono regolari anche se il piano degli arrivi per maggio e giugno ancora non è stato comunicato. Si dovrebbe trattare di un rifornimento massiccio di 600-700.000 dosi"
Print Friendly, PDF & Email

Mentre prosegue la campagna di vaccinazione arrivano in primi dati relativi all’Area Vasta 4 di Fermo.  La situazione al 7 aprile scorso vedeva 20.924 soggetti vaccinati con la prima dose e 9.842 persone con la seconda dose. I numeri più alti riguardano gli over ottanta dove il totale delle dosi somministrate tocca quota 14.824. Seguono gli operatori sanitari (6.178 dosi), il personale scolastico ( 2821 dosi) il personale non sanitario (1667 dosi) gli ospiti delle strutture residenziali (923 dosi) le forze armate (700 dosi)  e alla voce altro (3.635 dosi).

Per i giorni a seguire, dall’8 al 14 sono state somministrate circa 5.300 vaccinazioni alla scuola Mancini di viale Trento, numero al quale vanno aggiunte le categorie fragili.
Per i punti periferici ancora non è disponibile  un dato ufficiale, siamo nell’ordine di 400 vaccinazioni ad Amandola (sempre dall’8 aprile in poi). I prenotati da piattaforma di Poste italiane per le sedi periferiche dall’8 in poi sono stati 88 a Falerone, 165 a Montegranaro, 33 a Petritoli, 220 a Porto Sant’Elpidio. A questi numeri vanno aggiunte le vaccinazioni effettuate da medici di base che hanno convocato i loro assistiti.

Intanto dal prossimo lunedì 19 aprile possono prenotarsi sulla piattaforma regionale i familiari dei disabili e i caregiver, mentre è ormai completata la vaccinazione degli over 80 che si erano prenotati.

“Sono 350.948 le persone che si sono prenotate per essere vaccinate – spiega l’assessore regionale alla Sanità Filippo Saltamartini che fa il punto complessivo sulla situazione nelle Marche –  E 279.061 cittadini che hanno ricevuto la prima dose, su un mione e 200.000 marchigiani da vaccinare. La platea degli over 80 che si erano prenotati nei punti vaccinali, stanno tagliando questo ambito traguardo tra le prime regioni in Italia (martedì la telefonata del Commissario al Presidente della Giunta Acquaroli). In questa settimana dovremmo chiudere la vaccinazione di questo target a livello domiciliare ne mancano 3.000 circa. Lunedì si apre lo slot delle poste per la prenotazione (e dopo qualche giorno con la vaccinazione) per i familiari o caregiver delle persone disabili. Sono 99.000 ma nel frattempo 1.600 hanno ricevuto il vaccino in vari Ospedali, allorquando hanno accompagnato i loro familiari o assistiti. Anche la categoria dei disabili marcia speditamente. Sono 140.000 e il piano prevede un’accellerazione per chiudere entro la fine del mese. La vaccinazione della categoria 60-70, composta da circa 200.000 persone, verrà vaccinata all’inizio di maggio. I sieri di aprile, circa 210.000 non coprono le fasce di età di cui sopra. E’ per questo che lo slot, già pronto a cura di Poste italiane, partirà in prossimità dell’effettiva vaccinazione. I rifornimenti, per il momento, sono regolari anche se il piano degli arrivi per maggio e giugno ancora non è stato comunicato. Si dovrebbe trattare di un rifornimento massiccio di 600-700.000 dosi”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti