facebook twitter rss

Alessandrini candidato sindaco a Sant’Elpidio a Mare” la rivelazione di Balestrieri (FdI) e il segretario Pd sogghigna

LA RIVELAZIONE ieri sera, in occasione de "Il Confronto" su Radio Fermo Uno, arrivata per bocca del segretario provinciale FdI, Balestrieri. E il suo omologo dem non conferma ma nemmeno smentisce
Print Friendly, PDF & Email

Da sin. Fabiano Alessandrini e Andrea Balestrieri

C’è il ‘Confronto’ su Radio Fermo Uno. Protagonisti i segretari provinciali FdI e Pd, Andrea Balestrieri e Fabiano Alessandrini. Il tema, caldo, rovente, è la sanità fermana e, ovviamente il nome del successore del direttore dimissionario Livini. E di carne al fuoco Alessandrini e Balestrieri ne hanno messa eccome. Ma poi, nel faccia a faccia, tra stilettate e pacche sulle spalle, è Balestrieri a virare sul tema elettorale cercando maliziosamente di spiazzare il suo ‘competitor’ che alla rivelazione reagisce con un sorriso sornione. Non conferma ma nemmeno smentisce. Si limita a un ghigno ironico. “So che l’anno prossimo – la rivelazione di Balestrieri rivolta ad Alessandrini – ti candiderai a sindaco a Sant’Elpidio a Mare. Questo è quello che circola nei corridoi della politica”. , infarcito di un lapidario quanto sardonico “Quando sarà il momento te lo dirò per primo”, taglia il segretario dem. La parentesi elettorale finisce lì, il clima è ironico. Ma la notizia lanciata dall’esponente FdI resta. E il tema torna a fare capolino quando è lo stesso Balestrieri ad incalzare, in un botta e risposta tra sanità, politica e il futuro prossimo del Fermano, il suo omologo dem.

“L’anno prossimo a Sant’Elpidio a Mare ci sono le amministrative, sicuramente avrete iniziato a imbastire qualcosa in casa Pd. La città è un nodo nevralgico legato alla sanità, alla calzatura”.  “Alla fine delle amministrazioni dove abbiamo governato si farà un bilancio di quello che è stato fatto e di quello che resta da fare. Poi si penserà al futuro. Quello del nostro territorio, e della mia città – le dichiarazioni di Alessandrini in qualità di segretario provinciale Pd ma che a Balestrieri odorano tanto di parole da candidato sindaco – sarà un futuro in cui bisognerà cambiare molto perché c’è un prima e c’è un dopo pandemia. Il Covid lascerà tracce pesanti nel tessuto economico ma anche sociale. La gente è scossa, c’è tanta insicurezza, legata alla salute, al lavoro che non c’è più. Vengo dal distretto calzaturiero ed è molto che ce ne siamo accorti. E’ una bomba atomica che ci è caduta addosso. Andrà ripensato soprattutto il modo con cui dovremo affrontare i problemi, soprattutto amministrando una città. C’è tanto da cambiare. C’è da riappropriarsi di un modo di fare del passato, quando prima di prendere delle decisioni si approfondivano le questioni in maniera seria. Dobbiamo iniziare a governare le nostre comunità iniziando ad essere più umili, a studiare, ad ascoltare i cittadini ma anche gente preparata. E lì iniziamo ad imbastire nuove idee. C’è una prospettiva di avvenire completamente diversa. Ci aspettano sfide difficili, abbiamo grosse responsabilità. Lasciamo da parte le polemiche per il bene comune”.

‘Il Confronto’ radio tra Balestrieri e Alessandrini: gli identikit del nuovo direttore Av4 RIVEDI LA PUNTATA


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti