facebook twitter rss

“Sos area naturale Marina Palmense, forse ormai è troppo tardi”

FERMO - L'intervento del capogruppo consiliare Fermo Capoluogo sulle opere a Marina Palmense
Print Friendly, PDF & Email

“C’era una volta l’area naturale di Marina Parmense. Quando l’altro giorno ho letto dei progressi fatti per la realizzazione della pista ciclabile a Marina Palmense, non ho potuto non notare quella striscia di asfalto nero, affiancata da un’altra bella striscia di cemento per marciapiede. Ho avuto, subito, la visione dei prossimi chalet lungo il mare. Prima saranno delle carine casette in legno e paglia poi, piano piano, forse arriveranno le prime costruzioni in prefabbricato, sempre carine ed ecosostenibili, poi…l’oasi naturalistica di Marina Palmense forse non ci sarà più”.

E’ il monito del consigliere di opposizione Renzo Interlenghi che incalza: “Addio ai progetti di coloro che sognavano di farla rimanere un’area incontaminata. Facciamo grandi proclami, a parole, poi nei fatti siamo pronti a tutt’altro. Avevamo criticato la decisione di apporre i ‘pennelli’ di scogli perché così si modifica il corso delle correnti marine e rappresentano palliativi per la soluzione di problemi ambientali più grandi delle miopi ambizioni elettorali di chi pensa all’oggi e non al domani. Chi ha sbagliato? Tutti: dalla Regione, e qui parliamo di ‘vecchia gestione’, al Comune che non ha dato le giuste indicazioni. Tag Costa Marche è critica ma temo che sia tropo tardi, oramai i buoi sono usciti dalla stalla”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti