facebook twitter rss

LETTERE AL DIRETTORE “Intervento delicato durante la zona rossa, grazie al dottor Silvio Guerriero e al suo staff del Murri: chirurgo all’avanguardia illuminato da sincera umanità”

LETTERA - La degenza senza visite dei familiari causa Covid è stata alleviata dalle gentilezze
Print Friendly, PDF & Email

Il primario di chirurgia Silvio Guerriero insieme al suo staff del Murri

 

Con riconoscenza e ammirazione desidero ringraziare pubblicamente il dottor Silvio Guerriero primario di chirurgia dell’ospedale Murri di Fermo, struttura tanto efficiente e professionale quanto accogliente e rassicurante per noi pazienti, anche durante questa tragica pandemia ancora in atto. Circa un mese fa, in piena zona rossa, ho dovuto subire la resezione di parte del colon, intervento delicato e decisamente invasivo.

Così ho avuto il privilegio di conoscere il dottor Silvio Guerriero, chirurgo all’avanguardia (specializzato in laparoscopia addominale), la cui comprovata e solida competenza è illuminata da sincera umanità. Medico capace di creare una collaborazione armonica e proficua all’interno del suo staff, è inoltre persona sensibile ed estremamente attenta ad ogni esigenza, anche psicologica, dei suoi malati, compartecipe in ogni difficoltà, sa donare instancabili premure, infondendo fiducia incondizionata nel suo operato.

Il mio intervento è riuscito perfettamente ed alcune problematiche sopraggiunte nell’immediato postoperatorio sono state gestite magistralmente. La degenza senza visite dei familiari causa Covid è stata alleviata dalle gentilezze di tutto il personale da lui guidato. Quindi un elogio incondizionato a queste eccellenze della sanità italiana, decisamente troppo poco valorizzate.

Prof Claudia Obino

 

PER INVIARE LE VOSTRE LETTERE FIRMATE: redazione@cronachefermane.it


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti