facebook twitter rss

Una rifiuta i test su alcol e droga dopo l’incidente, l’altro non si presenta in caserma: denunciati

CONTROLLI - Una donna denunciata dai carabinieri di Monte Urano. L'uomo invece è stato deferito dai militari dell'Arma di Porto Sant'Elpidio
Print Friendly, PDF & Email

Proseguono i controlli a tutto campo da parte degli uomini della Compagnia carabinieri di Fermo, due le persone denunciate alla Procura della Repubblica del tribunale di Fermo.

Proseguono, su tutti i fronti, i controlli da parte dei carabinieri fermani. A Monte Urano i carabinieri della locale stazione, coordinati dal luogotenente Antonio Caragiuli, a termine di specifici accertamenti a seguito di un incidente stradale, occorso nella tarda serata del 30 aprile, hanno denunciato una donna di circa 40 anni, per il reato di rifiuto di sottoporsi agli accertamenti per uso di sostanze stupefacenti ed alcolici, come da codice della strada.
La donna, a seguito del sinistro stradale in cui è rimasta ferita, trasportata al pronto soccorso di Fermo, ha rifiutato, infatti, di sottoporsi agli accertamenti finalizzati a stabilire l’eventuale abuso di alcolici o l’uso di sostanze stupefacenti. L’autovettura è stata sottoposta a sequestro amministrativo e contestualmente è stato avviato il procedimento per la sospensione della patente di guida da parte del Prefetto di Fermo. Continuano anche i controlli a carico delle persone sottoposte a provvedimenti limitativi della libertà personale. Infatti, a Porto Sant’Elpidio i militari della locale stazione, agli ordini del luogotenente Corrado Badini, hanno denunciato alla Procura fermana un uomo di circa 50 anni, già noto alle cronache giudiziarie, responsabile del reato di inosservanza dei provvedimenti dell’autorità, di cui all’art. 650 del codice penale. L’uomo, infatti, benché sottoposto a misura cautelare personale, non si è presentato alla stazione dei carabinieri per i rituali controlli, in violazione a quanto disposto dal provvedimento delle Corte di Appello di Ancona. Anche in questo caso, nei suoi confronti è stato avviato il procedimento di aggravamento della misura. E anche nei prossimi giorni, i carabinieri fermani eseguiranno altri servizi straordinari sull’intera provincia, al fine di contrastare ogni forma di illegalità.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti