facebook twitter rss

“Con Cesare Rossi se ne va un amico, insieme tanti progetti sulle idrosuperfici”, il cordoglio di Sabatini

ADDIO - Il cordoglio del presidente della Camera di Commercio Marche all'imprenditore Cesare Rossi: "Stavamo progettando un percorso con gli idrovolanti sul turismo"
Print Friendly, PDF & Email

Gino Sabatini (a dx) con l’amico Cesare Rossi

La scomparsa dell’imprenditore montegiorgese Cesare Rossi lascia un vuoto incolmabile nel cuore del presidente della Camera di Commercio delle Marche, Gino Sabatini. Per lui, per il presidente Sabatini, non se ne va solo un imprenditore, un uomo da sempre impegnato nel rilancio del Fermano nel settore dei voli, legato alla Camera di Commercio, ma anche un amico, anzi più di un amico, con cui ha portato avanti, e continuava a fare, numerosi progetti ed idee proprio per il turismo fermano e marchigiano.

“Sì, per me era un caro amico, un uomo molto vicino alla Camera di Commercio Marche, lo avevamo nominato nel cda dell’aeroporto di Fano e stavamo progettando un percorso con gli idrovolanti sul turismo – racconta il presidente Sabatini – avevamo dato il via al progetto con idro-superficie a Gerosa con la presenza di circa 5 mila persone. Abbiamo portato in Germania, alla fiera di Friedrichshafen, ‘Aereo’ le Marche, ed iniziato il percorso del turismo tramite le idrosuperfici. Al progetto proprio delle idrosuperfici erano interessati sia la Camera di Commercio in Albania che alcune Cciaa greche. Si stava lavorando per far aprire una fabbrica a Comunanza con utilizzo del lago di Gerosa per testare le produzioni”.

 

“Addio Cesare Rossi”, cordoglio per la scomparsa dell’imprenditore con la passione per il volo


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti