facebook twitter rss

L’annuncio di Calcinaro dopo l’assemblea dei sindaci: “Il robot chirurgico resta a Fermo”

Calcinaro: "Durante la conferenza dei sindaci già pianificata per oggi pomeriggio, la dottoressa Storti, dirigente regionale Asur e reggente dell'Area Vasta 4, ha tranquillizzato tutti dicendo che il procedimento del robot andrà e verrà ricorretto a seguito di problemi amministrativi. Pari rassicurazioni erano arrivate nelle ultime 24 ore dal presidente della Regione Francesco Acquaroli che ringrazio per il supporto, ed insieme a lui tutti gli altri rappresentanti locali"
Print Friendly, PDF & Email

 

 

 

di Paolo Paoletti

 

Oggi pomeriggio nel corso dell’assemblea dei sindaci sulla sanità, tra dati di vaccini, numeri della pandemia e situazione del Murri, è tornato il sereno sulla vicenda del super robot chirurgico che troverà la sua casa all’ospedale Murri di Fermo. Dopo l’articolo di Cronache Fermane di domenica scorsa in cui abbiamo evidenziato il possibile rischio che la nuova apparecchiatura all’avanguardia trovasse casa all’ospedale di Ascoli Piceno invece che in quello di Fermo, come invece sarebbe dovuto essere, il mondo della politica fermana è andato in fermento.

I primi a muoversi sono stati i sindaci che, di fronte al polverone sollevato dai cittadini del Fermano che si sarebbero visti privati dell’ennesimo servizio, hanno contattato i rappresentanti in regione.

E cosi oggi pomeriggio, a darne l’annuncio, è proprio il sindaco del Comune capoluogo Paolo Calcinaro in rappresentanza di tutti quei primi cittadini che si sono mobilitati a tutela del diritto alla salute di qualità nell’Area Vasta 4. “Durante la conferenza dei sindaci già pianificata per oggi pomeriggio – spiega Calcinaro intervistato dalla nostra redazione al termine dell’incontro –  la dottoressa Storti, dirigente regionale Asur e reggente dell’Area Vasta 4, ha tranquillizzato tutti dicendo che il procedimento del robot andrà avanti e verrà ricorretto a seguito di problemi amministrativi. Pari rassicurazioni erano arrivate nelle ultime 24 ore dal presidente della Regione Francesco Acquaroli che ringrazio per il supporto, ed insieme a lui tutti gli altri rappresentanti locali”.

Calcinaro poi aggiunge: “Credo che in vista del ridisegnamento del nuovo piano sanitario sarà fondamentale un confronto di Marche Sud per una definizione vera di rete sanitaria, dove tutti non possono avere tutto, ma all’insegna della pari dignità.  Fermo deve sapere su cosa è punto di riferimento e soprattutto per una rete sull’emergenza dobbiamo essere tutti quanti alla pari. Politica e parte tecnica su questo dovranno presto confrontarsi uno volta nominato il nuovo direttore per arrivare ad un disegno equilibrato”.

 

Rischia di sfumare l’arrivo del super robot chirurgico al Murri, sanità fermana ancora a bocca asciutta

 

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti