facebook twitter rss

Seda una colluttazione brandendo una pistola giocattolo: denunciato

FERMO - Tutto nasce dalla discussione tra due uomini in via XX giugno. E un terzo uomo è intervenuto brandendo una pistola, che poi si scoprirà essere giocattolo. La Polizia, dopo gli accertamenti di rito, lo ha denunciato per le minacce espresse aggravate dall’uso dell’arma
Print Friendly, PDF & Email

Ieri pomeriggio un equipaggio della Volante della Questura è intervenuta a Fermo in via XX Giugno per la segnalata presenza di un uomo con in mano una pistola che poi si scoprirà essere ‘giocattolo’. Ma l’uomo è stato comunque denunciato.

L’antefatto, nella ricostruzione della Questura di Fermo: “Un cittadino di origini asiatiche, dopo aver acquistato una bottiglia di birra in un pubblico esercizio, l’ha aperta, gettando a terra il tappo. Un altro straniero, questi di origini nordafricano, con un figlio minorenne, lo ha invitato a raccogliere l’oggetto, ricevendo prima un diniego e successivamente determinando una reazione inconsulta del primo soggetto, probabilmente aggravata dalla precedente assunzione di altre bevande alcoliche, che ha fatto nascere una lite tra i due che hanno iniziato a spintonarsi a vicenda”.

“Dopo pochi minuti, ai due contendenti –  continuano dalla Polizia di Stato – si è avvicinato un uomo che impugnava una pistola apparentemente vera il quale, rivolgendosi ai due soggetti ha profferito nei loro confronti la minaccia di usarla. I due litiganti, uno dei quali ha riportato lievi escoriazioni a seguito dello scontro fisico, all’arrivo dell’uomo, hanno cessato la lotta e l’uomo è tornato presso la propria abitazione nella quale ha lasciato l’arma. Giunta la Volante, sul posto c’erano, oltre ad alcuni testimoni ancora spaventati per la lite animata e per la vista dell’arma, ancora i due che si erano scontrati e l’uomo che era intervenuto con la pistola.
Dopo aver assunto le relative dichiarazioni, nelle quali l’uomo intervenuto ha ammesso di aver impugnato l’arma per sedare la lite e di essere tornato sul posto per prestare ausilio ai contusi, gli operatori si sono recati presso l’abitazione di quest’ultimo procedendo al sequestro della pistola, risultata essere un arma giocattolo funzionante con anidride carbonica, fedele riproduzione di una originale, che è stata sequestrata. L’uomo è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per le minacce espresse aggravate dall’uso dell’arma”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti