facebook twitter rss

Il Comune di Fermo tende la mano al settore wedding e ai balneari: tariffe dimezzate e concessioni sulle spiagge libere

FERMO - La Giunta ha anche approvato il rilascio di concessioni demaniali temporanee sulle spiagge libere di proprietà demaniale, preservando e mantenendo comunque la piena fruibilità delle stesse, ammettendo concessioni demaniali temporanee
Print Friendly, PDF & Email

Paolo Calcinaro e Maria Antonietta Di Felice

 

Favorire e supportare la ripartenza per le categorie che hanno subìto le conseguenze dell’emergenza sanitaria. Dopo quelle già note dei mesi scorsi nel campo del commercio e delle piccole e medie imprese, ecco che ora la Giunta Comunale ha adottato delle delibere che prevedono misure a sostegno di due determinati comparti.

Il primo è quello che si occupa di wedding e matrimoni, al fine di fornire supporto alle misure di rilancio dello specifico settore, per la celebrazione di matrimoni e unioni civili sia in strutture comunali che in luoghi nella disponibilità comunale: “l’Amministrazione Comunale – ha detto il Sindaco Paolo Calcinaro – ha voluto intendere nel proprio piccolo di fare un passo che possa supportare e aiutare il settore dei matrimoni e l’indotto, sia dimezzando le tariffe del 2013 per le celebrazioni nelle strutture private convenzionate, che oggi possono essere così più attrattive, sia togliendo l’onere della sanificazione nelle strutture comunali: due azioni che possono essere un piccolo volano, in un momento importante celebrativo nella storia di un affetto, una piccola economia”.

La Giunta Comunale, in considerazione della stagione balneare, ha anche deliberato in merito all’utilizzo delle spiagge libere di proprietà demaniale: ”come fatto l’anno scorso, con ottimi risultati e senza ripercussioni poi sui contagi, – prosegue il Sindaco – abbiamo inteso riprendere misure importanti con alcune aggiunte, che danno una maggiore possibilità, come l’ampiezza maggiore per le concessioni, nel pieno rispetto delle spiagge libere che anche l’anno scorso non hanno subìto contrazioni, in quanto il territorio di Fermo lo permette, proprio perché ha tantissime zone libere non interessate da concessioni. Un’altra azione prevista è la possibilità di ampliare le zone a ristorazione agli chalet, con più distanze. Tra l’altro misure come quella dell’ampliamento delle nostre concessioni già lo scorso anno la Regione l’aveva adottato su idea e richiesta del Comune di Fermo: ci prendiamo la primogenitura per aver dato una forte mano al comparto, che verrà assolutamente confermata anche quest’anno”.

La Giunta ha dunque approvato il rilascio di concessioni demaniali temporanee sulle spiagge libere di proprietà demaniale, preservando e mantenendo comunque la piena fruibilità delle stesse, ammettendo concessioni demaniali temporanee, attraverso l’estensione della superficie della concessione vigente sulle spiagge libere confinanti, nei limiti della normativa in vigore.

“Si tratta di una reale necessità che ci è stata rappresentata dai concessionari di spiaggia – ha detto l’assessore all’Urbanistica Maria Antonietta Di Felice – a cui abbiamo voluto fornire una risposta concreta, per la stagione balneare 2021, da effettuarsi in deroga al Piano di Spiaggia, ma in conformità alle disposizioni nazionali e regionali, emanate per fronteggiare l’emergenza sanitaria. E per questo, proprio per supportare questo comparto, abbiamo ritenuto di accordare agli operatori turistici la possibilità di estendere, oltre le aree assegnate in concessione, l’utilizzo delle spiagge libere confinanti, nei limiti stabiliti dalla legge, con l’osservanza – sottolineo – di tutte le disposizioni sulla sicurezza e sul distanziamento”.

Nel rispetto del distanziamento sociale dettato dall’emergenza sanitaria in corso, possono essere temporaneamente consentiti, e sono le novità, l’utilizzo di aree di spiaggia libera confinanti ad attività di bar o ristorazione per consentire il posizionamento di tavoli all’aperto e l’installazione di giochi acquatici galleggianti.

Nelle spiagge libere di proprietà demaniale dovranno essere adottate modalità di utilizzo conformi alle indicazioni planimetriche esistenti, la richiesta di installazione di elementi ombreggianti e il posizionamento di arredi deve essere formalmente inoltrata all’Ufficio Demanio del Comune dal titolare della concessione balneare, la sistemazione dovrà rispettare tutte le norme di igiene e sicurezza; tutti gli elementi devono essere completamente rimossi alla fine del periodo autorizzato e comunque non oltre il termine della stagione balneare 2021.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti