facebook twitter rss

“La rivoluzione” inizia dall’istruzione: “La Chiacchierata” di Radio Fm1

FERMO - “La scuola deve far rivoluzione per ritornare ad esser funzionale.”. Ne parliamo in studio a Radio Fermo Uno, con Luigi Trasatti, Silvia Remoli e l’ospite della settimana: la dirigente scolastica Stefania Scatasta.
Print Friendly, PDF & Email

di Nunzia Eleuteri

Puntata n.7 de “La Chiacchierata”, la trasmissione di Radio Fermo Uno che vede Silvia Remoli alla regia e Luigi Trasatti in studio con le sue rime musicate, ogni venerdì dalle 19 alle 20 e in replica il mercoledì mattina alle 8.

Europa, scienza e fede, politica, pubblicità, evoluzione della Posta e risorse delle Marche per una crescita turistica. Sono questi gli argomenti delle scorse settimane ai microfoni dello studio di Corso Cefalonia. Un percorso, quello de “La chiacchierata” che, attraverso i “lamenti” dell’autore, mette in risalto diversi aspetti importanti di cui si dovrebbe parlare più spesso e con attenzione, per tentare quella “rivoluzione” necessaria ad un mondo migliore. Rivoluzione che dovrebbe partire, in primis, dall’istruzione.

E proprio di questo si parlerà in questa settima puntata de “La Chiacchierata” con l’ospite Stefania Scatasta, dirigente scolastica del prestigioso Istituto Montani di Fermo, scuola in cui si è formato lo stesso Luigi Trasatti che così scrive: “Se è vero che vogliamo preparare ai giovani un futuro d’eccellenza, il mezzo educativo deve dare dalla cultura forte dipendenza e consapevolezza che imparare sia d’obbligo per tutta l’esistenza. Concordo con esperti che son giunti a dir che serve che l’insegnamento l’allievo induca a suoi creativi spunti, alla curiosità, al divertimento, non solamente a conseguir quei punti che non san misurar tutto il talento. La scuola deve far rivoluzione per ritornare ad esser funzionale. Non serve più mnemonica nozione per il miglioramento personale ma idee creative e predisposizione a dialogar col mondo digitale. Ciò non di meno, bisogna coltivare le menti dell’umanità futura ed il pensiero critico formare con matematica e letteratura perché si sia capaci d’affrontare il rapido mutar della cultura. Arriva l’era in cui tutti saremo al tempo stesso allievi ed insegnanti, s’imparerà facendo e capiremo che solo nel saper sono abbondanti i mezzi per curar quel male estremo che nuoce al mondo e a tutti i suoi abitanti. Faremmo ancora in tempo col buon senso, e voglio esser qui l’apologeta, a prendere energia da un pozzo immenso per risanare l’aria del pianeta creando un mondo nuovo e più propenso a fare del saper la sua moneta.”.

La settimana prossima saluteremo “La Chiacchierata”: l’ultimo appuntamento ci lascerà con un grande interrogativo sul futuro, riassunto nella rima “L’intelligenza artificiale”. L’ospite, più che esperto in materia, sarà il prof. Emanuele Frontoni, docente all’Università politecnica delle Marche di “Computer Vision & deep learning”.

Non c’è che da restare sintonizzati, dunque, sulle frequenze della storica emittente locale di Fermo in Corso Cefalonia, il venerdì dalle 19 alle 20 e in replica il mercoledì mattina alle 8:00.

Diretta radio sulle frequenze FM di Radio FM1: 101.0 da Fermo e dintorni, Macerata e dintorni, Amandola ed entroterra Fermano; 93.8 dalla costa fermana e maceratese; 88.9 da Petritoli e valle dell’Aso; o in streaming scaricando l’APP di RadioFM1 e dal sito www.radiofm1.it  o in diretta sulla pagina Facebook .

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti