facebook twitter rss

La corsa alla direzione di Area vasta 4, i 54 ‘idonei’ tra fermani e non. Cresce l’attesa per la terna di nomi

FERMANO - Spiccano i nomi, 'in casa'  Murri, di Luisa Pieragostini, Gianluca Valeri, Stefano Intorbida e Giuseppe Ciarrocchi. Si resta nel Fermano anche con i nomi di Giambattista Catalini, Pietro Scendoni, Lorenzo Morresi, Giovanni Feliziani, Sandro Cacchiarelli e Alberto Carelli che per un breve periodo già guidato l'Av4 prima dell'epoca Livini
Print Friendly, PDF & Email

di redazione CF

“Beh ora non resta che attendere la terna che la Storti proporrà all’amministrazione regionale. I nomi che circolavano come indiscrezioni, in effetti, ci sono tutti”. E’ praticamente unanime la visione, il commento, di medici e sanitari, ma anche della politica fermana, sui nomi dei candidati alla guida dell’Area vasta pubblicati ieri sull’albo pretorio dell’Asur Marche con delibera del direttore generale Nadia Storti. Non si tratta di una lista ad hoc per l’Av4, sia chiaro. E dunque ci sono anche professionisti non interessati all’Av4. Sì perché è un elenco composto da 54 (sulle 59 candidature arrivate) di persone che sono state ritenute idonee a ricoprire la carica di direttore di Area vasta, in generale. Dunque non solo Fermo. Ma dopo la scelta, certo non indolore, di Licio Livini di rassegnare le dimissioni dalla guida della sanità fermana (per poi tornare alla guida  del distretto unico Asur), è quasi fisiologico che quella lista venga interpretata, almeno nel Fermano, come un elenco di ‘papabili’ a raccogliere il suo testimone.

Comunque l’elenco è utile alla Regione per tutte le Aree vaste delle Marche dal momento che, con la scadenza dell’incarico della Storti, tutte le dirigenze si azzereranno. Allora ecco dove andare a pescare per le nuove nomine, di oggi e di domani. E ovviamente chi ambisce a una direzione Av, o a continuare a dirigerne una, non poteva mancare. Una lista a dir poco variegata, da direttori di Area vasta attualmente in carica, a primari, medici di ogni specializzazione ma non solo camici bianchi. Ci sono infermieri, tecnici, sindacalisti. Dunque la lista da cui emergerà il nome del prossimo direttore di Av4 è pronta. Questo è un dato di fatto. Come lo è anche la linea guida che l’assessore regionale alla Sanità, Filippo Saltamartini, si è dato per sceglierlo, ossia in base alle qualità, non necessariamente il territorio di appartenenza. Nel mezzo? La terna di nomi su cui sta lavorando la Storti, e da cui ovviamente, e non solo per questioni statistiche, numeriche, si capirà molto di più. Ma restando alla corsa dei 54, filtrando l’elenco per il Fermano, spiccano i nomi ‘in casa’  Murri, di Luisa Pieragostini, Gianluca Valeri, Stefano Intorbida e Giuseppe Ciarrocchi. A voler restare ‘col Fermano nel cuore’ ci sono anche Giambattista Catalini, Pietro Scendoni, Lorenzo Morresi, Giovanni Feliziani, Sandro Cacchiarelli e Alberto Carelli che per un breve periodo già guidato l’Av4 prima dell’epoca Livini. Nell’entroterra fermano si è visto anche Sergio Corsi. Ora dunque, si diceva, non resta che attendere la terna di nomi che finiranno sul tavolo di Acquaroli e Saltamartini. E a quel punto, arrivare alla scelta dell’amministrazione regionale per un puzzle che dovrebbe ricomporsi entro l’estate.

(clicca per ingrandire)

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti