facebook twitter rss

Il sorvegliato speciale e l’evaso: un arresto e una denuncia

ARMA - Nel report della compagnia dei carabinieri di Fermo anche un sanzionato in via amministrativa un soggetto per violazione normativa anticovid
Print Friendly, PDF & Email

Proseguono inesorabili le attività dei carabinieri di  Fermo: arrestato un sorvegliato speciale per violazioni agli obblighi a cui era sottoposto, ancora una denuncia per evasione dal regime della detenzione domiciliare. E, infine, sanzionato in via amministrativa un soggetto per violazione normativa anticovid.

Proseguono a tutto tondo le attività di contrasto ad ogni forma di illegalità da parte dei carabinieri fermani. Dopo lo stalker, anche per un sorvegliato speciale si aprono le porte del carcere.
I carabinieri della stazione di Sant’Elpidio a Mare, coordinati dal luogotenente Antonio Massimiliano Carrino, nel pomeriggio di martedì, all’esito di uno specifico servizio operativo, hanno proceduto all’arresto di un uomo di circa 60 anni, residente in città, in esecuzione a un provvedimento di carcerazione, emesso dalla Procura della Repubblica di Fermo. L’uomo dovrà espiare la pena detentiva di un anno e 8 mesi di reclusione poiché, già sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza, con obbligo di soggiorno in città, ha violato nel 2012, gli obblighi a cui era sottoposto. A conclusione delle formalità di rito, è stato quindi associato alla casa circondariale di Fermo ove rimarrà a disposizione dell’autorità giudiziaria.
Proseguono anche, sull’intera provincia, i controlli nei confronti di tutte le persone sottoposte alle varie misure restrittive della libertà personale.
Gli uomini della sezione Radiomobile, agli ordini del maresciallo maggiore Paolo De Angelis hanno denunciato un uomo di circa 50 anni, residente a Porto Sant’Elpidio per il reato di evasione in quanto, benchè sottoposto alla misura della detenzione domiciliare, non è stato trovato nella propria abitazione al momento del controllo. Naturalmente, anche per lui, è stato avviato il procedimento con richiesta di aggravamento della misura. Infine, continuano anche i controlli sul fronte della prevenzione del contagio da covid-19.
Nel corso della notte, i militari della stazione di Montegranaro, coordinati dal luogotenente Giancarlo Di Risio hanno pizzicato un uomo che, a bordo della propria auto, gironzolava in paese oltre l’orario consentito, senza nessuna valida motivazione. Per i prossimi giorni, i carabinieri promettono ulteriori controlli, specie nelle località costiere dove si registrano maggiori assembramenti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti