facebook twitter rss

”Per Olivia”, successo di partecipazione per la raccolta degli olii esausti

FERMO - Questa mattina, in piazzale Tupini, alla presenza delle autorità comunali, dell’Asite e degli alunni delle scuole sono stati raccolti ben 300 litri di materiale organico giunto a fine ciclo e dunque da smaltire nelle forme corrette. Per ogni litro raccolto è stato donato un sapone per il bucato
Print Friendly, PDF & Email

300 litri di olio vegetale esausto raccolto e da smaltire. E’ quanto raccolto stamattina, a Piazzale Tupini, nell’ambito dell’iniziativa “Per Olivia”, organizzata da Comune di Fermo, Fermo Asite e Adriatica Oli di Montecosaro, per la campagna informativa sulla raccolta differenziata degli olii vegetali esausti (vedi l’articolo sotto correlato, comprensivo in coda dei punti di raccolta ancora attivi sul territorio comunale).

Iniziativa che, oltre a questo numero e quindi ai numerosi cittadini che hanno aderito, registra l’entusiastica partecipazione da parte di alunni e insegnanti delle scuole primarie Monaldi, Ponte Ete, San Claudio e Molini e dell’Infanzia di Ponte Ete, Montone e San Claudio, afferenti all’I.C. “Da Vinci-Ungaretti”, presenti, insieme alla dirigente scolastica Barisio, per testimoniare l’assoluta importanza della raccolta differenziata ed in particolare degli olii esausti che vanno differenziati (come si fa per carta o plastica), perché altrimenti inquinanti anch’essi.

Una partecipazione festosa e colorata, impreziosita dai tanti lavori realizzati dagli alunni, dai cartelloni contenenti disegni e messaggi di sensibilizzazione, particolarmente apprezzati dal sindaco Paolo Calcinaro e dall’assessore Alessandro Ciarrocchi che si sono congratulati con le scuole per il loro lavoro e per l’impegno che mettono anche su questo fronte, recependo il messaggio che amministrazione comunale e Fermo Asite, rappresentata stamattina dal direttore Emilio Cuomo, dal consigliere della partecipata Luisa Serroni e dal responsabile tecnico Marco Amati, stanno trasmettendo e inviando da qualche anno sulla evidente e fondamentale importanza della cura dell’ambiente e del suo rispetto con azioni mirate sulla raccolta differenziata e hanno espresso gratitudine agli alunni ed alle famiglie per questa consapevolezza che, anche grazie ai bambini, in città cresce sempre più.

Questa mattina per ogni litro di olio vegetale esausto prodotto in cucina (residuo delle fritture e dei sottolio) che è stato portato, è stato regalato, fino a esaurimento scorte, un sapone per il bucato. I saponi, forniti dal laboratorio Civico Verde Grottammare gestito da Legambiente Marche, sono stati realizzati da persone in condizioni di fragilità, dimostrando come si realizzi l’economia circolare, ovvero come un rifiuto da dannoso per l’ambiente come l’olio può diventare una nuova risorsa, come il sapone appunto.

 

Fotogallery

 

Articolo correlato: 

”Per Olivia”, al via la raccolta degli olii vegetali esausti


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti