facebook twitter rss

Inaugurata la nuova Farmacia Comunale 1: spazi raddoppiati ed una vasta gamma di servizi in più

PORTO SANT'ELPIDIO - Nel tardo pomeriggio odierno il sindaco Nazareno Franchellucci, affiancato dal presidente del Cda delle farmacie comunali Marco Traini e dalla direttrice Simonetta Pavanelli, ha effettuato il taglio del nastro della nuova sede di via Umberto I
Print Friendly, PDF & Email

 

di Leonardo Nevischi

Maggiore spazio e più servizi. La Farmacia Comunale 1 di Porto Sant’Elpidio si appresta a diventare un vero e proprio punto di riferimento per i residenti del quartiere ‘Marina Picena’ e non solo, grazie all’inaugurazione della nuova sede operativa più ampia e più funzionale.

Nel tardo pomeriggio odierno si è svolta la cerimonia del taglio del nastro, alla quale hanno partecipato il primo cittadino elpidiense Nazareno Franchellucci, il presidente del Cda delle farmacie comunali Marco Traini, il suo predecessore Massimo Tomassini, la direttrice Simonetta Pavanelli, la responsabile dell’equipe territoriale Loretta Carpiceci, i medici di base Federico Belletti ed Enrico Serafini ed una vasta rappresentanza dei consiglieri comunali di maggioranza ed opposizione di Porto Sant’Elpidio.

“Mi auguro che questa nuova farmacia possa dare ristoro e beneficio a tutti coloro che ne avranno bisogno – ha esordito don Lorenzo Torresi, parroco della chiesa di San Pio X, dando il via alla benedizione della nuova attività -. La farmacia, così come la chiesa, condivide le gioie e le sofferenze del quartiere ed i farmacisti hanno un ruolo tanto importante quanto quello di noi sacerdoti, perché come ricorda la simbologia del caduceo, il farmacista si eleva sopra le parti, in quanto conoscitore sia della dose terapeutica dei farmaci sia della dose velenosa (rappresentazione dei due serpenti, ndr). Pertanto auguro a chi lavorerà all’interno di questa farmacia di regalare vitalità a coloro che ne avranno bisogno affinché dalla sofferenza potranno tornare ad uno stato di piena salute”.

Da sinistra: il sindaco Franchellucci, il presidente Marco Traini, la direttrice Simonetta Pavanelli e don Lorenzo

Di seguito, a fare gli onori di casa ci ha pensato il sindaco Franchellucci che, ad otto anni dall’inizio della sua esperienza amministrativa, ha piacevolmente ricordato come “la prima inaugurazione in veste di sindaco che ho fatto è stata proprio quella della Farmacia Comunale 3 e quell’esperienza fece capire all’interno della società quanto fosse importante avere una sede nuova che rappresentasse un punto di riferimento per la città. Abbiamo deciso che fosse opportuno proseguire con questo percorso di riqualificazione e, questo, prima ci ha condotti ad avere una nuova sede anche per la Farmacia Comunale 2 ed oggi anche per la Farmacia Comunale 1”.

“Questa farmacia non aveva solamente la necessità di rinnovarsi, ma anche quella di fare un investimento di tipo strutturale che permettesse di accrescere e valorizzare il patrimonio di questa società – ha proseguito Franchellucci -. Per questo devo ringraziare il consiglio di amministrazione che fin da subito ha sposato l’indicazione unanime della nostra assemblea dei soci di rinnovare anche questa struttura”.

Non si è trattato di un semplice restyling, ma di un rinnovamento vero e proprio in termini di dimensioni e di opportunità. “Quando si parla di qualità ed eccellenza delle farmacie comunali di Porto Sant’Elpidio non si parla solo della qualità del servizio erogato nelle sedi, ma anche quello che la società è in grado di poter offrire – sottolinea il sindaco elpidiense -. Tutte le nuove sedi, compresa questa, hanno dei locali idonei per svolgere delle prestazioni sanitarie collaterali e la prova di tale efficienza l’abbiamo vissuta in questo tremendo periodo legato alla pandemia: grazie ad una sinergia tra le farmacie, i medici di base e l’equipe territoriale, dapprima si è svolto una gran lavoro di erogazione dei tamponi e poi si è passati allo start della campagna vaccinale, la quale ora proseguirà fino all’addentrarci nella fase 2 delle vaccinazioni”.

Dopo un doveroso ringraziamento anche ai tecnici, ai geometri e agli ingegneri che si sono messi a disposizione per la riuscita della realizzazione della nuova sede, Franchellucci svela l’imminente allestimento di una nuova area dedicata alle persone più fragili: “Ho chiesto alle ditte che ci hanno aiutato in tale progetto di poterci dare una mano anche per la realizzazione di una struttura attrezzata e accessibile dedicata alle persone con disabilità in una delle spiagge libere della nostra città: questo sarà un piccolo ma grande contributo morale messo a disposizione di tutta la cittadinanza”.

Soddisfazione anche da parte del presidente delle farmacie comunali Marco Traini: “Fin dal nostro insediamento, i soci ci hanno dato il chiaro mandato di procedere con la ristrutturazione della Farmacia Comunale 1 e ci siamo messi subito all’opera individuando questa sede come la più adatta, in quanto è adiacente alla vecchia struttura, è nello stesso quartiere, è visibile già dalla ss16 ed inoltre è dotata di un doppio parcheggio, sia in via Umberto I sia in via Belgio. Nel 2019 abbiamo acquistato la struttura e questo ci permetterà di ammortizzare la spesa dell’acquisto risparmiando sull’affitto e con una quindicina d’anni riusciremo a ripagare l’investimento fatto (130 mila euro per la ristrutturazione, che uniti agli importi per la spesa dei beni raggiunge una cifra intorno ai 200mila euro). La ristrutturazione del locale prevede due ingressi accessibili sia da bambini, anziani e diversamente abili situati in via Belgio ed in via Umberto I. Inoltre entro la fine dell’anno cercheremo di terminare la ristrutturazione di un locale attiguo alla farmacia per permettere di ampliare ulteriormente i servizi, mettendolo a disposizione non solo degli utenti della farmacia ma anche di tutta la cittadinanza e dei medici di base”.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti