facebook twitter rss

Magliano di Tenna più cardio-protetta, donato un defibrillatore di pubblico accesso

MAGLIANO - La cerimonia inaugurale del dono da parte del presidente nazionale dell’Irc Comunità Aps di Bologna, il dottor Leonardo Braschi. I ringraziamenti del sindaco Cesetti. A seguire, corso formativo a 12 maglianesi
Print Friendly, PDF & Email

 

Il presidente nazionale dell’Irc Comunità Aps (Associazione di Promozione Sociale) di Bologna, il dottor Leonardo Braschi ha donato un defibrillatore al Comune di Magliano di Tenna. E ieri, alla presenza del sindaco Pietro Cesetti, si è tenuta la cerimonia, appunto, di donazione del Dae Defibrillatore di pubblico accesso.

Verrà installato in una apposita teca, con alimentatore, presso il “Sisters’ Cafè”, in prossimità del centro storico, all’esterno dell’esercizio, per permettere un facile utilizzo in caso di emergenza.
Il Sindaco Pietro Cesetti ringraziando il presidente per la lodevole iniziativa ha sottolineato “l’importanza di creare le condizioni per la collettività per essere maggiormente cardio-protetti. Indimenticabili le immagini del calciatore Eriksen durante la partita degli Europei. E’ un gesto che dimostra grande senso civico, di solidarietà, di altruismo e di fratellanza”. Il primo cittadino ha poi manifestato l’interesse a poterne posizionare almeno un altro nella zona Piane, San Filippo, confidando in un altro sostegno di buona iniziativa sociale.
Cesetti ha ringraziato poi Cristian Polinesi, componente nazionale del CdA dell’IRComunità, per la sua fattiva collaborazione.
Presente anche l’onorevole Mauro Lucentini che ha ribadito “l’importanza di tali iniziative, di supporto per la sanità fermana”. “Tra l’altro proprio nella sua città, Montegranaro – ricordano da Magliano  – ha la sede il centro di formazione ‘Walter Rossi’ per i corsi di rianimazione certificati”. E’ intervenuto all’evento anche il luogotenente Innocenzo Costantini dei Carabinieri di Montegiorgio. Subito dopo è seguito il corso formativo per l’utilizzo dello stesso a dodici cittadini maglianesi volontari, della durata di circa cinque ore, a cui sono andati i complimenti e ringraziamenti per la loro disponibilità e senso civico. “C’è una proposta di legge, finalmente, per far sì che i defibrillatori salvavita – conclude il sindaco – vengano dislocati presso scuole, centri sportivi, centri commerciali, stazioni, aeroporti”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti