facebook twitter rss

Under 17 implacabile, la Fermana domina il Gubbio

CALCIO - I giovani canarini, trascinati da bomber Grassi (autore di una tripletta), liquidano la pratica umbra mantenendo nel mirino l'obiettivo primo posto
Print Friendly, PDF & Email

FERMO –  Non molla assolutamente la presa l’Under 17 di mister Federini, che rispetta l’obiettivo della vigilia e centra un successo che tiene ancora vive le speranze di acciuffare in extremis il primo posto del girone, occupato dalla Ternana, che vale di fatto la qualificazione ai playoff.

Per i canarini nelle prossime due uscite serve assolutamente il pieno di punti e sperare in un passo falso della prima della classe, ma prima di tutto serve fare bottino pieno e dare il massimo.

IL TABELLINO

FERMANA 3: Tantalocchi, Iulitti (1’ st De Carolis), Pistolesi (43’ st Giammanco), Toro, Rabini, Goxhaj, Tamburrini (35’ st Agnesi), Ciucani (2’ st Pesarini), Grassi (43’ st Smerilli), Pavone, Cognigni A disp. Manardi, Tavoni, Bernabei, Lattanzi. All. Federini

GUBBIO 1: Picci, Tenaglia, Tortoioli (1’ st Pauselli), Simeone (25’ st Cuccalini), Bita, Bontempi, Spera (19’ st Colombo), Summa (1’ st Bertoli), Treppiedi, Trece, Paciotti (35’ st Cerbella) A disp. Sergiacomi, Bartomioli, Marcala, Merciari. All. Tafani

ARBITRO: Pigliacampo di Pesaro

RETI: 30’, 13’ st, 22’ st Grassi, 17’ st Bontempi

NOTE: Ammoniti Tamburrini, Grassi, De Carolis. Angoli 6 – 5. Recupero 1 + 2

LA CRONACA

Tornando alla prestazione mostrata contro il Gubbio, la squadra gialloblù ha ampiamente meritato la vittoria, creando ottime trame di gioco e collezionando anche diverse occasioni da rete mancate. In grande evidenza il bomber Lorenzo Grassi, con una tripletta, che fa pendere definitivamente l’ago della bilancia dalla parte dei locali

A nulla vale il gol del Gubbio per il solo momentaneo 2-1. Ora testa e cuore alle ultime due uscite, che possono valere, a livello di risultati, un’intera stagione anche se il cammino fatto dall’Under 17 resta comunque da applausi al di la del piazzamento finale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti