facebook twitter rss

Borse lavoro e di ricerca, in Comune presentate le prime istanze

FERMO - 38 disponibilità per le prime e 41 per le seconde, al momento sono giunte alla competenti scrivanie 18 domande. Da ieri è attiva la nuova finestra per procedere all'inoltro di nuove proposte, presentabili presso i canali istituzionali sino al prossimo 30 giugno. Il commento del sindaco Calcinaro e dell'assessore alle politiche del lavoro, Cerretani
Print Friendly, PDF & Email

L’assessore alle politiche del lavoro, Annalisa Cerretani, ai microfoni di Radio Fermo 1

E’ un supporto all’occupazione importante, fortemente voluto dal Comune di Fermo.

Si tratta delle 38 Borse Lavoro, rivolte a soggetti disoccupati over 30 e 41 Borse di Ricerca, a soggetti disoccupati under 30, promosse dall’amministrazione comunale fermana, nell’ambito delle risorse del Por Fse 2014-2020 assegnate agli Iti Urbani “Fermo 0-99+”.

Il 13 giugno si è chiusa la prima finestra di presentazione delle domande che ha visto arrivare sulle competenti scrivanie ben 18 istanze. “Non è un intervento risolutivo, ma è comunque un supporto che non proviene da altri enti ma esclusivamente dal Comune di Fermo – le parole del sindaco Paolo Calcinaro – e servono a dare risposte a disoccupati e parallelamente a cercare di far investire su ragazzi che hanno studiato o stanno studiando qui. Dunque, un doppio binario che come prima risposta è stata buona: invitiamo a presentare le domande come previsto dalla seconda finestra”.

“Si tratta di un’ottima occasione di conoscenza e opportunità sia per il soggetto ospitante che per il giovane partecipante in quanto favorisce il matching, ovvero l’incontro fra domanda e offerta di lavoro che non sempre è così agevole – ha detto l’assessore alle politiche del lavoro, Annalisa Cerretani -. In particolar modo, visti gli incentivi per le assunzioni in favore dei soggetti ospitanti, queste borse costituiscono il percorso privilegiato per l’ingresso in modo definitivo nel mondo del lavoro”.

Dal 14 giugno e fino al 30 di questo mese è infatti aperta la seconda finestra temporale per poter presentare sulla piattaforma regionale on line Siform le rispettive domande. Sia le borse ricerca che le borse lavoro, con appunto conseguenti bonus assunzionali, si svolgeranno presso soggetti privati: imprese, studi professionali, associazioni e organizzazioni senza fini di lucro che abbiano sede operativa nella Regione Marche.

Le domande vanno presentate solo ed esclusivamente sulla piattaforma on line https://siform2.regione.marche.it (è necessario prima munirsi di Spid e sottoscrivere il patto di servizio al Centro per l’impiego di Fermo).

Per tutte le informazioni è possibile consultare la sezione dedicata nell’home page del sito del Comune di Fermo www.comune.fermo.it contenente i due bandi, dove sono pubblicati, in costante aggiornamento, anche gli elenchi dei soggetti disponibili ad ospitare i borsisti.

Ogni martedì, alle ore 11.00, è possibile partecipare, inoltre, previa richiesta da inviare a centroimpiegofermo.gg@regione.marche.it (che fornirà poi il link per collegarsi), al webinar informativo sulle modalità di partecipazione e compilazione della domanda di borsa tenuto dagli operatori del Centro per l’Impiego di Fermo. Info presso l’ufficio Politiche del Lavoro del Comune di Fermo, telefono 0734.284408, mail: sportelloeuropa@comune.fermo.it.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti