facebook twitter rss

“SalpaMenti”, musica e cultura in porto: il Festival entra nel vivo

PORTO SAN GIORGIO - Venerdì 25 giugno (ore 19) sarà la volta di Giuseppe Franchellucci (violoncello, effetti, loops) e Domenico Candellori (percussioni, pads, loops), suggestioni sonore in una performance estemporanea. Domenica 27 giugno (ore 19) la giornalista Sandra Amurri presenta il libro “Il pesce piccolo. Una storia di virus e segreti” di Francesco Zambon.
Print Friendly, PDF & Email

 

Un momento di Salpamenti (foto Cristiano Coini)

 

Dopo il positivo esordio di venerdì scorso in darsena col concerto del maestro Sorokin, il festival “SalpaMenti” entra nel vivo con il suo fitto programma di eventi organizzato dal Marina di Porto San Giorgio, in collaborazione con l’associazioned Karussell. Cinema, incontri, presentazioni di libri e reportage fotografici si susseguiranno tra giugno e luglio per la valorizzazione del patrimonio culturale del territorio.

Il Marina prosegue nell’intento di valorizzare i propri spazi, nell’ottica di un rilancio delle attività del porto turistico, inteso non solo come luogo di sosta e transito ma come nuovo polo di offerta culturale e di rilevanza sociale per la comunità locale, per i diportisti e per quanti vorranno visitarlo.

“Siamo onorati di proseguire nel nostro intento di apertura del Marina alla comunità locale e turistica attraverso proposte rivolte a tutte le fasce di età – afferma il presidente del Marina Renato Marconi – soprattutto nella forma di un’offerta culturale che si muove su più fronti. Questa azione, che continuerà a spaziare tra laboratori didattici per bambini e incontri con importanti scrittori, ci permette di estendere l’invito a entrare ed a frequentare il porto, affinché diventi sempre più un luogo vivo e attivo all’interno delle dinamiche territoriali e turistiche”.

Venerdì 25 giugno (ore 19) sarà la volta di Giuseppe Franchellucci (violoncello, effetti, loops) e Domenico Candellori (percussioni, pads, loops), suggestioni sonore in una performance estemporanea.

Domenica 27 giugno (ore 19) la giornalista Sandra Amurri presenta il libro “Il pesce piccolo. Una storia di virus e segreti” di Francesco Zambon.

Il programma prosegue il 2 luglio con l’altropologo Giacomo Recchioni che racconta “Pirati e Corsari nel litorale Piceno. Il Ricamatore, il corsaro più crudele dell’Adriatico”. Introduce l’incontro Matilde Galletti, modera Francesco Marilungo.

 

Gli altri appuntamenti: 

Venerdì 9 luglio, ore 20: Ignacio Maria Coccia (fotografo documentrarista) e Matteo Tacconi (giornalista), presentano il progetto fotografico Mare corto, dedicato alla vita e alle civiltà contemporanee del Mare Adriatico, ai porti, alle spiagge, ai paesaggi e alle città di mare. Introduce l’incontro Matilde Galletti, modera Francesco Marilungo.

Venerdì 16 luglio, ore 19: Piergiorgio Cinì (regista teatrale) e Gino Troli (docente e scrittore) presentano il volume Mare in rivolta. Cinquant’anni dai giorni del Rodi. Introduce l’incontro Matilde Galletti, modera Francesco Marilungo.

Venerdì 23 luglio, ore 19: Fabio Pedone (traduttore) presenta la sua traduzione de I viaggi di Gulliver (Mondadori 2020). Introduce l’incontro Matilde Galletti, modera Francesco Marilungo.

Domenica 25 luglio, ore 19: Sandra Amurri presenta il libro Una famiglia straordinaria di Andrea Albertini, Sellerio 2021.

Venerdì 30 luglio, ore 19: Roberto Zechini (chitarra, effetti) e Simone La Maida (sax contralto e soprano). Il duo indaga le rispettive composizioni originali, testimoniate da molti dischi pubblicati dai due autori e le molte collaborazioni con arti di diversa estrazione.

I mercoledì del mese di luglio saranno dedicati al cinema, con la scelta di film a tematica mare. Ad aprire il ciclo sarà il film “Mediterraneo” di Gabriele Salvatores” a i trent’anni dall’uscita. Di seguito la programmazione:

Mercoledì 7 luglio, ore 21: Mediterraneo

Mercoledì 14 luglio, ore 21: Terraferma, 2011 Emanuele Crialese.

Mercoledì 21 luglio, ore 21: Mare e Rivolta, 2020 Marco Cruciani da un progetto del laboratorio teatrale Re Nudo.

Mercoledì 28 luglio, ore 21: Undine. Un amore per sempre, 2020 Christian Petzold.

Concerti, incontri e presentazioni: ore 19 tutti i venerdì dal 18 giugno fino al 30 luglio. Cinema: ore 21 tutti i mercoledì di luglio. Info e prenotazioni: karussell.artecontemporanea@gmail.com.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti