facebook twitter rss

Vpm Volley Angels e Grotta 50, la pallavolo di provincia regala forti emozioni

VOLLEY - Grottazzolina per l'ascesa in B2 tramite i playoff di Serie C, a battere Monte Urano per staccare il pass valso l'accesso alla relativa semifinale spareggi. Le giovani sangiorgesi si sono laureate campioni Under 17 al termine della sfida vinta al cospetto della Riviera Samb. Per la Tecnolift, superata Offida, si sono aperte le porte della finale di Coppa Italia Nazionale Serie Territoriale Femminile
Print Friendly, PDF & Email

PORTO SAN GIORGIO – La Vpm Volley Angels Project si è laureata campione territoriale Under 17 battendo 3-0 (20, 18, 8) la Riviera Samb nella finale che si è disputata al palasport di Grottazzolina.

Una prestazione sontuosa da parte delle ragazze di coach Capriotti, che hanno iniziato a macinare gioco sin dalle prime battute del match, dando alla gara un’impronta indelebile che durerà fino all’ultimo pallone. Le rossoblù di Maurizio Medico, prive dell’infortunata Pulcini, hanno resistito fino allo stremo, ma l’andamento della finale ha preso sempre più nettamente la piega contraria alla formazione rivierasca.

Coach Capriotti ha così potuto far girare tutte le atlete a propria disposizione, ottenendo da tutte una risposta molto positiva, visto che quasi tutte le atlete a referto (liberi esclusi) sono andate a punto. Questa la formazione della Vpm: Annunzi (L1), Bastiani, Beretti, Carloni, Casarin, Ceravolo, Ciccalè, De Angelis, Gennari, Macchini, Maracchione, Massi, Orsili, Pediconi (L2), Scagnoli. All. Capriotti-Ruggieri

Il primo titolo della stagione di Volley Angels Project è un riconoscimento al lavoro societario svolto in una stagione difficile come questa e ai sacrifici fatti dal gruppo delle atlete, che ha lavorato a testa bassa fin dalla scorsa estate senza conoscere nemmeno i tempi della stagione agonistica alla quale stavano andando incontro. Il tour de force della Vpm prosegue stasera, martedì 22 giugno, quando le rossoblù disputeranno al palasport di Montegiorgio la semifinale regionale Under 17 contro il Volley ’79 Civitanova nella quale lotteranno per accedere alla finalissima di giovedì a Lucrezia.

E restando nel mondo della pallavolo rivierasca, grazie ad una grande prestazione di orgoglio e di carattere la Tecnolift Angels Lab ha superato in semifinale l’agguerrita Offida 3-2 (25-18; 25-23; 25/27; 21-25; 15/11) volando in finale di Coppa Italia Nazionale Serie Territoriale Femminile.

Un risultato che premia la costanza e la caparbietà di un gruppo di atlete provenienti da precedenti esperienze di buon livello che ha saputo rimettersi in gioco con il sorriso e con la voglia di non arrendersi mai. Nella semifinale, giocata alla palestra Borgo Rosselli di Porto San Giorgio, le rossoblù hanno subito messo in campo le proprie capacità chiudendo la prima frazione in rimonta e vincendo sul filo di lana il secondo parziale, dopo che le offidane avevano realizzato un’impressionante rimonta. Perso ai vantaggi il terzo, Garagliano e compagne hanno stentato un po’ nel set successivo per poi tornare a dare il meglio al tie-break, esplodendo di gioia quando l’ultimo pallone dell’equilibratissima contesa è caduto per terra. La Tecnolift approda dunque alla finale territoriale che si disputerà al palasport Fonte San Pietro di Grottazzolina contro la Maga Game Ascoli che ha sconfitto nell’altra semifinale l’Ecologica Don Celso Fermo. Questa la squadra della Tecnolift: Abbiati, Colombo, Cupidio, De Carolis, De Pol, Garagliano (L), Onofri, Pepa, Pompei. All. Garagliano

 

GROTTAZZOLINA – Partita da dentro o fuori per continuare a sognare quella andata in scena sabato tra Pallavolo Grotta 50 e Monte Urano; match denso anche di curiosità ed elementi degni di nota ancor prima dell’avvio, vista la presenza sulla panchina monturanese di coach Tegazi e di Perini, ex maglia Videx.

Grotta che di contro deve fare a meno dell’importante contributo della centrale Mastrovito, infortunatasi venerdì nell’ultimo allenamento pre match. Fiducia dunque alla giovane centrale grottese Bastarelli, sin qui impiegata sporadicamente ma chiamata al non facile compito di farsi trovare pronta in una partita decisiva.

IL TABELLINO

PALLAVOLO GROTTA 50  3: Forti (k) Martusciello Bastarelli Santandrea Frontoni Patrassi Carnevali Amorosi Sandroni Mattioli (L1) Mercuri (L2). All. Bonini

MONTE URANO 1: Baldassarri Ferri Pierini Mattei Castagna Marcaccio Pieroni (k) Milivotevic Perini Pieroni Verdicchio Sgolastra (L1) Brutti (L2). All. Tegazi, vice Silenzi

ARBITRI: Fabio Ubaldi e Fabio Cadella

PARZIALI: 24-26 25-22 25-15 25-18

LA CRONACA

Partita molto calda, anche per via della temperatura estiva che arroventa il palas, con le grottesi che partono bene giocando in modo perfetto; sul 21-15 però i meccanismi improvvisamente si inceppano, Forti e compagne subiscono la rimontare ospite fino ad un rocambolesco 24-26 ospite. Lo scoramento però lascia immediatamente spazio alla determinazione di voler rimettere le cose a posto, tanto che le ragazze di Bonini, sicure delle proprie potenzialità, ripartono con grinta e grazie ad una Patrassi ispirata vincono il set 25-22 riportando la contesa in parità.

Terzo e quarto set scorrono invece senza troppi patemi, con Grotta in palla e Monte Urano che fa fatica a mettere palla a terra, complice anche la serata importante del libero Mattioli nel guidare la retroguardia locale. Un contrattacco puntuale ed efficace su palla alta consente pertanto a Martusciello e socie di scappare via, tanto da permettere a coach Bonini di concedere, sul 24-18 nel quarto set, un fugace esordio alla giovanissima Giorgia Mercuri, proveniente dal settore giovanile.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti