facebook twitter rss

Schillaci e Torricelli ancora nel Fermano, per un weekend ricco di emozioni nel ricordo della Juventus

I PERSONAGGI - Rispettivamente attaccante a cavallo tra gli anni '80 e '90 ed esterno difensivo per tutta la decade successiva: i due ex pilastri della "Vecchia Signora" ospiti della nostra provincia per onorare un'agenda ricca di impegni. Il vissuto dei due ex calciatori di rango Nazionale nelle parole del tifoso bianconero, l'elpidiense Nazzareno Romagnoli
Print Friendly, PDF & Email

Salvatore Schillaci e Moreno Torricelli insieme al super tifoso della Juventus, l’elpidiense Nazzareno Romagnoli, quest’oggi a pranzo

 

di Paolo Gaudenzi

FERMO – Non è la prima volta che la nostra provincia accoglie a braccia aperte i campioni del passato, in particolare, nella rinnovata circostanza le figure storiche della Juventus che fu (vedi tra gli articoli sotto correlati).

Salvatore Schillaci, l’eroe delle “notti magiche di Italia ’90“, a fare ora il paio emotivo con i campionati europei in corso all’indomani della vittoria della Nazionale Italiana guidata dal c. t. Roberto Mancini sull’Austria valsa l’accesso ai quarti di finale della manifestazione, ha presenziato al centro dell’attacco bianconero tra il 1989 ed il 1992. Con lui, quest’oggi, anche Moreno Torricelli, dinamico esterno difensivo giunto a Torino proprio con la partenza del noto “Totò“, dunque nel 1992, e restando in forza alla Vecchia Signora sino al 1998, conoscendo quindi anche la felicità del prestigioso successo della Champions League, edizione 1996.

Schillaci e Torricelli sono giunti nel territorio fermano nei giorni scorsi, ospiti di Paolo Paoloni in un evento svolto a Sant’Elpidio a Mare in cui hanno relazionato sulle loro splendide carriere sportive. Successivamente i due ex bianconeri hanno fatto visita al locale museo della calzatura, e ad una squadra di non vedenti di calcio a 5 in località Luce Cretarola. In quella circostanza Schillaci e Torricelli si sono persino bendati provando la triste sensazione di giocare, in campo, senza la possibilità di vedere alcunché, guidati dalle sole indicazioni del mister – il racconto della tre giorni fermana dei due ex campioni bianconeri nelle vive parole del tifosissimo elpidiense Nazzareno Romagnoli -. Quest’oggi, infine, un pranzo impeccabile ospiti allo chalet Tropical di Porto San Giorgio, dimostrando ancora una volta la grande disponibilità verso tutti coloro che, riconoscendoli, si sono avvicinati per una foto ed una battuta di rito”.

E immancabile anche la visita al Giardino d’Estate dove i due campioni, ospiti di Andrea Rogante, sono arrivati per un aperitivo “mundial” e hanno anche tirato due calci al pallone nel campetto di street soccer della struttura. Ad accoglierli, oltre ovviamente al titolare Rogante, anche l’assessore allo sport, Christian De Luna, il suo predecessore Valerio Vesprini, il consigliere comunale di Fermo, Luigi Rocchi e Andrea Zega, presidente della Elite Sangiorgese che ieri ha inaugurato allo stadio comunale il Milan Camp con la presenza dell’ex portiere rossonero Sebastiano Rossi.

 

Articoli correlati: 

Moreno Torricelli ad Amandola, riassaporati gli anni magici alla Juventus

”Notte magica” portoelpidiense in compagnia di Salvatore Schillaci


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti