facebook twitter rss

Week end di controlli, dalle auto senza assicurazione alla guida cellulare in mano: 16 sanzioni

SANZIONI per la violazione delle disposizioni del codice della strada sia per la mancanza di documentazione obbligatoria al seguito che per i soliti comportamenti relativi al mancato uso delle cinture di sicurezza, per la guida con il cellulare in mano, per la patente scaduta, ed alcuni fermi amministrativi dei mezzi. Quattro auto senza assicurazione
Print Friendly, PDF & Email

Controlli straordinari per la sicurezza dei cittadini e per il contrasto agli assembramenti disposti dal Questore di Fermo anche nel fine settimana appena trascorso.
Equipaggi della Polizia di Stato della Questura e della Polizia Stradale, pattuglie dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza ed operatori delle Polizie Locali dei comuni del litorale hanno presidiato il territorio per la prevenzione dei reati e per evitare assembramenti spontanei che potrebbero ancora favorire la diffusione dell’epidemia e delle sue varianti.
Posti di controllo su tutte le strade ma soprattutto vigilanza nelle aree della movida, piazze, luoghi di ritrovo, chalet e le zone dei lungomare che sono state presidiate senza sosta dalle forze di polizia.
Verifiche puntuali ed identificazioni di persone, controlli sui veicoli ma in particolare attività di sensibilizzazione dei gestori delle attività economiche al rispetto delle regole; sotto questo aspetto sono stati più di 80 gli esercizi pubblici interessati dall’attività delle forze di polizia.

“Circa 150 – i numeri forniti dalla Questura di Fermo – le persone identificate e poco più di 40 i veicoli sottoposti ad accertamenti amministrativi; nei confronti dei conducenti di questi sono state elevate 16 sanzioni per la violazione delle disposizioni del codice della strada sia per la mancanza di documentazione obbligatoria al seguito che per i soliti comportamenti relativi al mancato uso delle cinture di sicurezza, per la guida con il cellulare in mano, per la patente scaduta, ed alcuni fermi amministrativi dei mezzi.
Ed è ancora continuata l’attività di ‘pulizia’ dei veicoli scoperti della assicurazione obbligatoria: sono state quattro le auto nei confronti delle quali è stata riscontrata la violazione dell’art.193 del Codice della strada e che, come conseguenza, sono state caricate sui carri attrezzi ed affidate alle officine autorizzate della zona mentre i conducenti, ed i passeggeri, sono rimasti appiedati con un sostanzioso verbale da pagare.
Controlli anche questa volta ad ampio raggio che hanno vigilato anche sulle manifestazioni estive organizzate dai Comuni del litorale per la sicurezza dei partecipanti, dei loro beni e per il contrasto alla diffusione del virus purtroppo ancora presente e pericoloso sul nostro territorio”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti