facebook twitter rss

Casa dell’acqua nel rinnovato Parco della Rimembranza e borracce ai cittadini

MONTE RINALDO - Il Sindaco Borroni ha dichiarato: “Aver deciso di installare la casa dell’acqua nel Parco della Rimembranza, luogo simbolo e identitario per tutta la Cittadinanza sottolinea ne ancora di più l’importanza.”
Print Friendly, PDF & Email


L’Amministrazione Comunale ha installato la casa dell’acqua all’interno del rinnovato Parco della Rimembranza. “Ai cittadini che ne facciano richiesta – spiegano dal Comune –  verrà consegnata una tessera con un credito di € 10,00 e una borraccia”.

Direttamente dall’acquedotto, acqua fresca e anche gassata. “L’acqua che uscirà dalla casa dell’acqua proviene direttamente dalla rete acquedottistica locale ed è quindi la stessa che esce dal rubinetto di casa. L’unica differenza sarà rappresentata dalla temperatura (l’acqua è resa se necessario più fresca grazie al sistema di refrigerazione applicato in loco) e dalle eventuali bollicine per farla diventare frizzante. L’acqua costerà 5 centesimi al litro. Un’iniziativa di sensibilizzazione: obiettivi, risparmio e rispetto dell’ambiente L’obiettivo principale del progetto “Casa dell’acqua” è promuovere la qualità dell’acqua erogata dall’acquedotto, su cui Ciip Spa esegue con costanza interventi di controllo e manutenzione per far fronte a questo periodo di grave crisi idrica”.

“Bere acqua minerale determina, consumi energetici ed emissioni di anidride carbonica soprattutto per la produzione, il trasporto e lo smaltimento delle bottiglie di plastica. Si è calcolato che per ogni mille litri di acqua del rubinetto bevuta in sostituzione della minerale, si risparmiano 0,083 TEP (Tonnellate Equivalenti di Petrolio) di energia e si evita l’emissione in atmosfera di 290 chilogrammi di anidride carbonica. Numeri che paiono piccoli, ma che diventano grandi se rapportati agli 11,2 miliardi di litri di minerale consumati in Italia. Bere acqua del rubinetto consente, inoltre, di ridurre i rifiuti: i consumi italiani di acqua minerale producono ogni anno circa 6.800.000 cassonetti di plastica da smaltire o avviare a recupero”.

Il Sindaco Borroni ha dichiarato: “Aver deciso di installare la casa dell’acqua nel Parco della Rimembranza, luogo simbolo e identitario per tutta la Cittadinanza sottolinea ne ancora di più l’importanza.” E aggiunge “La scelta di consegnare ai Cittadini una tessera con una ricarica e una borraccia è tesa ad agevolarne l’utilizzo e a far comprendere il valore di tale servizio. Un espresso ringraziamento va Ciip Spa e a Squizzi Srl”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti