facebook twitter rss

Carlo Macchini è campione Italiano alla sbarra: obiettivo i mondiali

FERMO - Il ginnasta commenta il successo: "Esercizio molto importante in vista dei mondiali, imprecisione sul finale che arricchisce il mio bagaglio di esperienza! Sono molto contento di questa prima parte dell'anno agonistico! Qualche giorno di stop e si riparte a lavorare a testa bassa". Felicitazioni espresse anche dal sindaco Calcianaro, l'assessore Scarfini ed il consigliere comunale Acito
Print Friendly, PDF & Email

Nella serata di ieri, mentre fervevano i preparativi per la finale degli europoei,  alle ore 19.30 il ginnasta fermano, Carlo Macchini, in forza al gruppo sportivo Fiamme Oro della Polizia di Stato, ha gareggiato per la finale dei Campionati Italiani Assoluti al Pala Vesuvio di Napoli.

Si è laureato campione italiano eseguendo un esercizio, molto importante, con all’interno: un Pegan, un Cassina, un Kovac teso ed infine un Kolman, partendo da una nota di Difficoltá di 6.700. Nonostante una piccola imperfezione nell’uscita, ha conquistato il primo gradino del podio con un punteggio di 14.150. Nella qualifica di sabato aveva portato in campo gara un esercizio perfetto, partendo da una nota di difficoltà di 6.400, qualificandosi in prima posizione con il punteggio di 14.600.

E’ campione Italiano alla sbarra per la seconda volta consecutiva, già lo era stato nel 2020. Macchini commenta questo successo: “Esercizio molto importante in vista dei mondiali, imprecisione sul finale che arricchisce il mio bagaglio di esperienza! Sono molto contento di questa prima parte dell’anno agonistico! Qualche giorno di stop e si riparte a lavorare a testa bassa”.

Congratulazioni per il nuovo titolo arrivano dal sindaco di Fermo, Paolo Calcinaro, dall’assessore allo sport Alberto Scarfini e dal consigliere comunale Luigi Acito, sempre vicino al mondo della ginnastica, per il “nuovo, importante risultato ottenuto dal fermano Carlo Macchini, orgoglio per la città, giovane che con cura e con tanto lavoro e impegno è l’emblema di questa disciplina sportiva coronata da successi e titoli come questo, che bissa quello dello scorso anno, a testimonianza delle capacità atletiche di un giovane che può essere d’esempio per tanti coetanei e non solo, visto che lo sport è metafora di vita”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti