facebook twitter rss

Sincere emozioni per le due settimane marine griffate Liberi nel Vento

VELA - Sport e sociale nelle acque dell'Adriatico antistanti il litorale fermano e sangiorgese. Il campione paralimpico Antonio Squizzato si è aggiudicato il trofeo Rotary di Fermo ed il "Sandro Ricci" piazzandosi davanti a Giancarlo Mariani e Davide Di Maria
Print Friendly, PDF & Email

 

PORTO SAN GIORGIO – Altro fine settimana di grande vela, da incorniciare, dove ben trenta timonieri provenienti da molte regioni di Italia si sono dati battaglia nella XIV edizione della Regata Nazionale 2.4mR – Trofeo Sandro Ricci – Trofeo Rotary Club di Fermo Memorial Francesco Raccamadoro Ramelli.

Una manifestazione a carattere internazionale con la partecipazione di atleti svizzeri e della nazionale paralimpica austriaca. Bellissime condizioni meteo, con giornate soleggiate e molto ventose, il sabato, e con brezze, la domenica, che hanno permesso al comitato di regata presieduto dall’ufficiale di regata Stefano Antoncecchi ed ai componenti Paolo Salatino, Eugenio Fanini, Lorenzo Viandante e Gianluca Palma di effettuare tutte e cinque le prove in programma.

Vittoria finale che è andata al campione paralimpico della Federazione Italiana Vela, Antonio Squizzato della Canottieri Garda Salò davanti all’atleta della Liberi nel Vento, Giancarlo Mariani e all’altro campione paralimpico Davide Di Maria.

Molte le autorità presenti alla cerimonia delle premiazioni in segno di vicinanza e collaborazione con il team Liberi nel Vento impegnato, in collaborazione con la Lega Navale Italiana di Porto San Giorgio, nell’organizzazione di tante iniziative in pochi giorni. Nutrita la rappresentanza del Rotary Club di Fermo che da sempre è vicino e sostenitore delle finalità associative. Presente il presidente Danilo Coletti, la delegata del progetto Liberi nel Vento Marzia Marchionni, le past president Margherita Bonanni, Stefania Scatasta, Silvana Zummo. Hanno premiato anche la comandante della Capitaneria T. V. Simona Gentile, l’assessore allo sport di Fermo Alberto Maria Scarfini, il presidente del consiglio comunale di Porto San Giorgio Giuseppe Catalini, il presidente del Comitato Paralimpico Marche, Luca Savoiardi ed il presidente della Decima Zona Fiv, Simon Conti.

Presente anche il consigliere federale Nadia Meroni e Lars Bedtson, amministratore dell’azienda danese Guldmann che produce gruette per lo spostamento di persone con disabilità da anni sostenitrice delle regate della Classe Italiana 2.4mR. “Sono state due settimane molto intense ed impegnative per tutto il team della Liberi nel Vento impegnato, in collaborazione con la Lega Navale di Porto San Giorgio, in due grandi eventi sportivi nel giro di pochissimi giorni. Porto San Giorgio si conferma un posto eccezionale per fare vela visto che in tutti e gli undici giorni dove gli atleti sono scesi in acqua c’è sempre stato vento e sole – ha affermato il presidente Daniele Malavolta –. Due settimane da un grande Campionato Nazionale Hansa 303, ben tre giorni di regata e cinquantaquattro timonieri tra singolo e doppio, preceduto da tre giorni di allenamento con l’allenatore federale Filippo Maretti. Poi martedì l’Open Day di Vela Paralimpica, in collaborazione con Inail ed il Comitato Italiano Paralimpico, con la presenza di una ventina di persone vittime di incidenti sul lavoro della Regione Marche”.

“E dopo ben due intensi giorni di allenamenti con l’istruttore Davide Ballarin un fine settimana di grande vela per tutti con ben trenta imbarcazioni 2.4mR ed altrettanti timonieri a sfidarsi nelle acque sangiorgesi per contendersi gli ambiti Trofei del Rotary Club Fermo e Sandro Ricci – ha proseguito -. Devo ringraziare di cuore tutto lo staff Liberi nel Vento che, in un periodo molto complicato a causa dell’emergenza sanitaria ancora presente, dopo aver applicato tutti i protocolli anti contagio, hanno dato il massimo per dare a tutti i timonieri, agli istruttori ed accompagnatori massima accoglienza ed ospitalità. Un grazie va al presidente del gruppo Marinedì, Renato Marconi, che ha appoggiato e sostenuto le manifestazioni sportive insieme all’ad Eugenio Michelino del Marina di Porto San Giorgio. Grazie anche a Leonardo Crosta dello Studio Crosta per la redazione dei piani di sicurezza, ai collaboratori della Croce Azzurra, Protezione Civile di Porto San Giorgio e ai Vigili del Fuoco Volontari di Fermo per l’assistenza a terra ed in acqua. Grazie a tutti i nostri sponsors, sostenitori e collaboratori che animano, credono e sostengono le finalità associative: il mare e le sue emozioni per tutti”.

Ora giorni di riposo e poi la squadra agonistica tornerà in acqua in preparazione dell’importanti regate in programma a Dervio, sul Lago di Como, Malcesine, sul Garda, e ad inizio Ottobre a Palermo con il Campionato del Mondo della Classe Hansa 303.

Liberi nel Vento è un’importante realtà sportiva sostenuta da privati, aziende ed enti. Di cuore IL relativo vertice ringrazia gli amministratori di Sollini Accessori Calzature, Sollini Unip Lda, Gruppo Marinedì, Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo, Premiata, Solettificio Biccirè, Sace MarineCork, Triride Italia Srl, Solgas Fermo, Rotary Club di Fermo, Farmacia Laura Pompei, Porto Turistico Marina di Porto San Giorgio Spa. In collaborazione con Lega Navale di Porto San Giorgio, Centro Servizi per il Volontariato delle Marche, Croce Azzurra e Protezione Civile di Porto San Giorgio.

 

Fotogalley

 

Articoli correlati: 

Ancora vela per tutti nelle acque sangiorgesi grazie alla Liberi nel Vento

Weekend da incorniciare, per la Liberi nel Vento e la Lega Navale, con il Campionato Nazionale Hansa 303

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti