facebook twitter rss

Al via i lavori alla mensa della scuola “Rodari”

PORTO SANT'ELPIDIO - Un intervento pari a 150 mila euro per la demolizione ed il rifacimento presso l'istituto di via Pesaro. "Opera assolutamente necessaria alla luce del numero costante e spesso crescente delle presenze all’interno della stessa primaria, azione non più rinviabile”, le parole del sindaco Franchellucci
Print Friendly, PDF & Email

 

Il Comune di Porto Sant’Elpidio, grazie a dei fondi ottenuti per per investimenti destinati ad opere pubbliche, in materia di efficientamento energetico e adeguamento e messa in sicurezza di edifici pubblici, ha stanziato la somma di 150.000 euro per l’intervento di adeguamento e messa in sicurezza della mensa della scuola primaria Rodari.

Successivamente è stato approvato il progetto definitivo dell’opera e poi quello esecutivo validato dal Rup con verbale dello scorso 25 giugno. Con determina del primo luglio è stato quindi approvato il progetto esecutivo e si è proceduto quindi con l’appalto dei lavori, mediante affidamento diretto dei lavori di adeguamento e messa in sicurezza del locale mensa della scuola primaria in via Pesaro, alla ditta Romano Srl di Sant’Elpidio a Mare .

Nello specifico l’intervento prevede la demolizione dell’edificio esistente (vedi foto) ed il rifacimento di un nuovo fabbricato che ricalca la sagoma ed il volume di quello esistente (circa 100 mq). Il nuovo edificio, strutturalmente isolato dalla scuola, sarà realizzato in cemento armato antisismico e rispetterà i criteri di adeguamento acustico , efficientamento energetico grazie anche ai nuovi infissi che verranno installati.

“Come annunciato – spiega il sindaco Nazareno Franchellucci – siamo partiti con i lavori di realizzazione della nuova mensa scolastica, un intervento che va ad aggiungersi a quello di ampliamento della scuola Rodari per la quale c’è stato proprio recentemente l’approvazione del progetto esecutivo e, pertanto, si potrà procedere con la selezione dell’operatore economico. Un opera assolutamente necessaria alla luce del numero costante e spesso crescente delle presenze all’interno della scuola primaria Rodari e un intervento assolutamente non più rinviabile e procrastinabile”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti