facebook twitter rss

Bandiera Blu, la Lega torna all’attacco: “La pezza che l’amministrazione Calcinaro ha tentato di metterci è ridicola e indegna”

FERMO - I consiglieri della Lega: "I balneari stanno ancora aspettando di issare il vessillo a stagione inoltrata, ma l’assessore Ciarrocchi ha addossato tutta la responsabilità a un dipendente comunale. La giunta, che è stata di una superficialità amministrativa disarmante, ha pure millantato un risultato?"
Print Friendly, PDF & Email

 

“Sulla revoca della bandiera blu la pezza che l’amministrazione Calcinaro ha tentato di metterci non solo è peggiore del buco, ma ridicola e indegna. L’assessore Ciarrocchi ha addossato tutta la responsabilità a un dipendente comunale. E la maggioranza dov’era? Difronte ad un riconoscimento che vale punti di pil cittadino Ciarrocchi ha ammesso che si sono accorti del mancato recapito dei documenti necessari dal sollecito emerso dalla stampa. Possibile che, prima di appuntarsi sul petto la medaglia della bandiera non-conquistata, nessuno abbia controllato che la procedura fosse andata a buon fine? Dobbiamo pensare che questa giunta, oltre ad essere stata di una superficialità amministrativa disarmante, ha pure millantato un risultato?”.

I consiglieri della Lega Fermo Lorenzo Giacobbi, Gianluca Tulli e Luciano Romanella tornanto sulla vicenda della bandiera blu a rischio per Fermo e stigmatizzano la giustificazione fornita dalla giunta Calcinaro sulla vicenda della bandiera blu revocata per mancato riscontro documentale.

“Dove stavano Calcinaro e i suoi quando a metà giugno amministrazioni come Civitanova Marche, Altidona e San Benedetto del Tronto, giusto per citarne alcune, hanno consegnato le bandiere blu 2021 ai propri balneari? Quelli fermani se lo stavano ancora chiedendo quando la Lega ha chiesto conto della questione ed è venuta alla luce questa verità da operetta: una mail non partita dagli uffici comunali – aggiungono i consiglieri della Lega Fermo – A stagione inoltrata, gli stabilimenti balneari ancora non possono issare il prestigioso vessillo e, forse non potranno farlo nemmeno l’anno prossimo, vista la penalizzazione imposta dalla Fee. Che ha fatto nel frattempo la Commissione Consiliare legata al Turismo? Nulla perché, a 10 mesi dalla elezione della seconda giunta Calcinaro, è stata convocata solo una volta per l’insediamento. Non c’è che dire, proprio un bel risultato per una giunta che dice di promuovere il capoluogo di provincia come faro dell’intero territorio!”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti