facebook twitter rss

LETTERE AL DIRETTORE “Pur non sapendo riconoscere i loro volti sempre coperti, grazie a chi mi ha aiutato a guarire dal Covid”

LETTERA - Voglio esprimere anche un sentito ringraziamento a tutto quel personale infermieristico e non, che con tanta umanità e dedizione al proprio lavoro contribuisce a rendere meno pesanti i momenti così difficili che un paziente trascorre durante la malattia. Grazie ancora.
Print Friendly, PDF & Email

Caro direttore,

quest’anno ho avuto la sfortuna/fortuna di conoscere in prima persona il covid, per il quale sono stata ricoverata tra gennaio e marzo. Voglio cogliere l’occasione per fare un breve ma sentito ringraziamento a tutto il personale medico della UOC Anestesia e Rianimazione e UOC Malattie Infettive dell’Ospedale Civile A. Murri di Fermo, che non saprei riconoscere perché i loro volti
sono sempre stati coperti da mascherine, e alla dottoressa Gioia Renzi della Struttura di Riabilitazione Santo Stefano ,Anni Azzurri di Campofilone per la professionalità che
hanno dimostrato e la scrupolosità con cui hanno seguito le cure per la mia guarigione.

Voglio esprimere anche un sentito ringraziamento a tutto quel personale infermieristico e non, che con tanta umanità e dedizione al proprio lavoro contribuisce a rendere meno pesanti i momenti così difficili che un paziente trascorre durante la malattia. Grazie ancora.

Maria Ascrizzi

 

PER INVIARE LE VOSTRE LETTERE FIRMATE: redazione@cronachefermane.it


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti