facebook twitter rss

Malore in acqua, donna muore in ospedale (Video)

PORTO SAN GIORGIO - L'anziana, arrivata a riva semi-cosciente, ha poi avuto un crollo ed è andata in arresto cardiaco. Da qui il primo intervento di un un tecnico della fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare e poi dei sanitari della Croce Azzurra che  hanno avviato tutte le procedure di rianimazione. Un massaggio cardiaco durato oltre mezz'ora con l'equipaggio sangiorgese che, nonostante il sole rovente, non ha mai perso la speranza di poterle salvare la vita. Purtroppo oggi pomeriggio la notizia del decesso all'ospedale Murri
Print Friendly, PDF & Email
I sanitari dell'Elisoccorso che si calano sulla spiaggia

 

 

di Giorgio Fedeli e Paolo Paoletti

**AGGIORNAMENTO ORE 18**

Nonostante i tentativi di rianimazione, le speranza riaccesa con il battito cardiaco ripreso e il trasporto d’urgenza in ospedale, la donna è deceduta nel primo pomeriggio al Murri di Fermo.

—————————————————————————————–

Un malore improvviso in acqua, il successivo arresto cardiaco e la rianimazione da parte di un tecnico della fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare  che si trovava in spiaggia e dei sanitari della Croce Azzurra di Porto San Giorgio. Momenti drammatici nella tarda mattinata di oggi, attorno alle 13, a Porto San Giorgio, lungo il tratto di spiaggia in prossimità dello chalet Lo Storione, in zona Sud. Una donna 84enne, turista dalla Sardegna, stava passeggiando in mare, con l’acqua all’altezza delle ginocchia, quando improvvisamente ha perso i sensi accasciandosi faccia avanti.

La scena non è passata inosservata al bagnino, Carlo Angellotti, e ai familiari della signora che si trovavano non distanti.  La turista è stata trasportata a riva e nel frattempo si è attivata, quanto mai tempestiva, la macchina dei soccorsi.

Sul posto i sanitari della Croce Azzurra di Porto San Giorgio, i bagnini della City Service e la capitaneria di Porto con il Circomare sangiorgese. 

L’anziana, trasportata a riva semi-cosciente, ha poi avuto un crollo ed è andata in arresto cardiaco.  Subito un tecnico della fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare che si trovava in spiaggia si è mobilitato, insieme al bagnino, ed ha avviato le prime manovre salvavita. Da qui i sanitari della Croce Azzurra, arrivati poco dopo, hanno messo in atto tutte le procedure di rianimazione. Un massaggio cardiaco durato oltre mezz’ora con l’equipaggio sangiorgese che, nonostante il sole rovente, non ha mai perso la speranza di poterle salvare la vita. E così è stato. 

Nel frattempo la centrale operativa del 118 ha provveduto ad allertare l’eliambulanza. Elicottero che ha sorvolato la zona, con un medico che poi si è calato con il verricello per raggiungere la spiaggia.   Grazie alle manovre della Croce Azzurra la donna ha ripreso battito ed è stata trasportata d’urgenza all’ospedale Murri di Fermo. A bordo dell’ambulanza anche il medico dell’elisoccorso arrivato direttamente dall’ospedale regionale di Torrette. 

Purtroppo nel pomeriggio è arrivata la notizia che nessuno voleva ricevere:  la signora è deceduta all’ospedale Murri.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti