facebook twitter rss

Un manuale per l’Internazionalizz-Azione: spunti e riflessioni dedicati alle imprese

Più di un quarto di secolo nel mondo delle spedizioni internazionali. Da questa lunga esperienza di Daniela Bernardi nasce l’idea di un manuale a servizio degli imprenditori che guardano al commercio estero con attenzione ma altrettanto timore.
Print Friendly, PDF & Email

 

“L’ho fatto! Ebbene sì, ho pubblicato il mio manuale sull’Internazionalizz-Azione. Non sono una scrittrice ma mi sono voluta mettere alla prova per uscire dalla mia zona di comfort. In un mondo che cambia, i primi siamo noi a dover modificare qualcosa. Dedicato a tutti gli imprenditori italiani, super eroi delle loro imprese.”.

E’ così che Daniela Bernardi, fermana, esperta di processi di internazionalizzazione, ha presentato il suo lavoro di spunti e riflessioni per gli imprenditori, frutto di 27 anni di esperienza in un settore affascinante quanto complesso: spedizioni internazionali.

“Io amo far conoscere l’ignoto, spingere chi mi sta accanto a guardare fuori dagli schemi e lo faccio con continuo entusiasmo; – racconta – in tutti questi anni trascorsi in azienda, ho notato una lacuna piuttosto frequente nella strategia imprenditoriale italiana che impegna tante risorse per ottenere un prodotto di eccellenza ma troppo spesso dimentica di fare attenzione alla parte del servizio al cliente, componente fondamentale della customer satisfaction. Bisogna, invece, avere tra gli obiettivi principali quello di far vivere al cliente l’esperienza di ricevere un prodotto di alta qualità con facilità e in sicurezza. E’ da questa consapevolezza che è nata la mia idea di scrivere un manuale che possa essere utile agli imprenditori ed ai consulenti d’impresa che si affacciano sul mercato estero o che pensano di conoscerlo sufficientemente. Per fare un esempio tra tanti e i più banali: poche volte vengono assicurate le merci spedite. E questo è un grave errore perché possono sempre verificarsi degli imprevisti. Nessuno può immaginare cosa possa accadere durante il trasporto nonostante le precauzioni prese. L’assicurazione delle merci è l’unico mezzo che salvaguarda l’imprenditore e la sua impresa.”.

I prodotti italiani destinati al mercato estero sono nel 90% dei casi, prodotti di alta qualità. E’ questo che ci rende “desiderabili”, è questo che rende il “Made in Italy” una sorta di marchio di eccellenza. Ma il prezzo non è di certo un nostro punto di forza. Non siamo competitivi su questo fronte. Ed oggi il problema è ancor più sentito proprio a causa di un innalzamento dei costi di trasporto e spedizione che hanno fatto lievitare i costi di approvvigionamento di materie prime determinando un ulteriore rialzo dei prezzi finali di vendita.

“Con il Covid, il lockdown e le tante altre restrizioni, le situazioni sono diventate sempre più complicate ed a pagarne le conseguenze sono sempre le nostre piccole e medie imprese; – spiega Daniela Bernardi – Sono aumentati moltissimo i costi di trasporto in import ed export, i porti sono congestionati, qualche compagnia decide di mettere uno stop alle prenotazioni, il trasporto via terra diventa sempre più difficile per via delle poche infrastrutture. Gli imprenditori, in questo scenario, possono essere considerati veramente degli eroi. Ma il coraggio ora non basta più. Per sopravvivere in questo momento storico, occorre aggiungere tutte le conoscenze possibili, non improvvisare nulla e affidarsi a chi è padrone della materia. Diventa estremamente vitale avere un esperto di internazionalizzazione che sappia districarsi tra mille difficoltà mettendo a frutto anni di esperienza passata a supporto di un’esperienza più fresca e recente.”

La parola d’ordine oggi è “evoluzione”. Se c’è una frase che Daniela Bernardi chiede di bandire dalle imprese è: “Ma qui abbiamo sempre fatto così”. E’ una frase che non ha mai apprezzato perché indice di staticità, di mancanza di volontà ad approcciare il cambiamento. Una frase che non avrebbe comunque più senso perché tutto ha subìto variazioni negli ultimi due straordinari anni.

“Non si può restare a guardare continuando a fare ciò che facevamo ieri; – sottolinea convinta – so che sarebbe comodo ma, certamente, deleterio. Non resta che uscire dalla zona di comfort per crescere e guardare quello che ci circonda con occhi necessariamente diversi. Io l’ho fatto proprio attraverso la pubblicazione di questo manuale che evidenzia nel titolo la necessità di un’azione, un moto di cambiamento. Il mio vuole essere un lavoro propedeutico alle imprese per poter offrire quel servizio al cliente tanto desiderato quanto oggi vitale.”.

Il “Manuale di Internazionalizz-Azione” di Daniela Bernardi, per un futuro del business che guarda lontano è disponibile su Amazon cliccando qui.

ARTICOLO PROMOREDAZIONALE

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti