facebook twitter rss

Non si ferma all’alt e getta la droga dal finestrino: rocambolesco inseguimento, bloccato e arrestato dai carabinieri

SANT'ELPIDIO A MARE - Un tunisino è stato dichiarato in stato di arresto nella fragranza dei reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, resistenza a pubblico ufficiale e porto abusivo di strumenti atti ad offendere, poiché aveva nel vano portaoggetti anche un coltello
Print Friendly, PDF & Email

di redazione CF

I carabinieri intimano l’alt al conducente di un’autovettura che invece si dà a rocambolesca fuga, tentando di disfarsi della droga che aveva al seguito. Ne scaturisce un inseguimento per le vie cittadine, conclusosi con l’arresto del conducente ed il recupero di eroina ed un coltello.

Come promesso nei giorni scorsi, i carabinieri fermani hanno intensificato i controlli alla circolazione stradale su tutto il territorio provinciale. E non tardano ad arrivare altri importanti risultati.
Nella serata di ieri, infatti, nel corso di un’attività di controllo alla circolazione stradale, i militari della stazione carabinieri di Sant’Elpidio a Mare, in località Cascinare, hanno intimato l’alt al conducente di un Lancia Delta ma questi, anziché accostare ed arrestare la marcia, con una repentina manovra si è dato  alla fuga tentando di far perdere le proprie tracce.
I carabinieri, dimostrando pronta reattività e ottimo tempismo operativo, saliti sull’auto di servizio si sono posti al suo inseguimento per le vie cittadine, protrattosi per circa dieci minuti, anche per interrompere la condotta di guida del fuggitivo, davvero pericolosa per gli altri utenti della strada.
Dopo alcuni chilometri i carabinieri, finalmente, con una ‘manovra da manuale’, sono riusciti a bloccare l’auto del fuggiasco in prossimità di un incrocio evitando incidenti e danni a persone o cose.
Il conducente dell’auto, un tunisino di circa 40 anni, già noto alle cronache giudiziarie, anziché rassegnarsi, oltre alla resistenza opposta con il tentativo di fuga con la speranza di sottrarsi al controllo, ha cercato di disfarsi di un involucro che custodiva in macchina, lanciandolo dal finestrino.
L’oggetto, purtroppo per l’uomo, non è sfuggito ai due militari che lo hanno recuperato anche evitando che l’automobilista potesse fuggire a piedi.
Dalla perquisizione eseguita sul posto, infine, l’uomo è stato trovato in possesso di oltre dieci grammi di eroina, già suddivisa in dosi pronta per essere consegnata ai consumatori. Un controllo più approfondito del veicolo, oltretutto, ha consentito ai militari dell’Arma di rinvenire, occultato nel vano portaoggetti, anche un coltello a serramanico del genere proibito.
A chiosa dell’intervento, poi, i militari hanno accertato che l’extracomunitario si era anche posto alla guida del veicolo sprovvisto di patente di guida perché mai conseguita.
Al termine delle formalità di rito, in caserma a Sant’Elpidio a Mare, il tunisino è stato dichiarato in stato di arresto nella fragranza dei reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, resistenza a pubblico ufficiale e porto abusivo di strumenti atti ad offendere. La sostanza stupefacente e l’arma sono state poste sotto sequestro e messe a disposizione dell’autorità giudiziaria. L’arrestato è stato accompagnato alla casa circondariale di Fermo a disposizione del pubblico ministero. Anche nei prossimi giorni, come lo e’ stato per questo ferragosto appena trascorso, i carabinieri promettono ulteriori servizi straordinari di controllo del territorio, finalizzati alla prevenzione ed alla repressione dei reati contro il patrimonio in genere.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti